• Google+
  • Commenta
4 ottobre 2013

Università Roma Tre. Roma.Viaggio nella memoria 2013

Università degli Studi ROMA TREIl Viaggio nella Memoria che si terrà a Roma è aperto a tutti i cittadini e si articolerà in due fasi

L’Italia entrava in guerra contro la Germania il 13 ottobre 1943. La dichiarazione ufficiale serviva non solo per inviare al fronte gli uomini dell’esercito regolare (al centro nord molti italiani combattevano già contro i tedeschi), ma soprattutto per attribuire lo status di prigionieri di guerra ai 600.000 soldati italiani (IMI) che erano stati catturati e deportati dai tedeschi nei territori del Terzo Reich dall’ 8 settembre, dopo la proclamazione del cosiddetto “armistizio corto” con il quale si cessavano le ostilità contro gli Alleati.
In questa situazione definita di “cobelligeranza” le Forze Armate Italiane sono riorganizzate nel I Raggruppamento Motorizzato, inquadrato nella V Armata Americana, comandato dal gen. Dapino e poi dal gen. Utili con il compito di conquistare Monte Lungo (dicembre 1943). Il I raggr. Motorizzato sarà poi sciolto per creare il Corpo Italiano di Liberazione (CIL) e, quindi, nel settembre 1944 i Gruppi di combattimento per l’avanzata finale sulla Linea Gotica a fianco della VIII Quinta Armata Us army Britannica.

Domenica 13 Ottobre 2013, ore 9

Fosse Ardeatine
via Ardeatina 174 – Roma
La giornata dal titolo Roma. Viaggio nella Memoria 2013 è organizzata da: ANCFARGL sezione Roma Capitale in collaborazione con Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università Roma Tre e Regione Lazio,Provincia di RomaRoma CapitaleBiblioteca di interesse locale “Lorenzo Lodi“, EDEInformatica,Highway SixAssoarma.

Il Viaggio nella Memoria che si terrà a Roma è aperto a tutti i cittadini e si articolerà in due fasi:

  • A) un corteo di autoveicoli e mezzi militari d’epoca, sia Alleati che Italiani, con a bordo figuranti in divisa percorrerà l’itinerario descritto nell’allegato 1 sostando nei punti prefissati
  • B) una cerimonia al Mausoleo delle Fosse Ardeatine ed un omaggio ai Caduti di Porta San Paolo. L’Associazione High Way Six Club, condividendo l’alta valenza storica e culturale dell’iniziativa, metterà a disposizione gli autoveicoli militari d’epoca ed i propri soci in divisa d’epoca. Saranno coinvolte Associazioni d’arma, combattentistiche e patriottiche, Municipio VIII e la comunità ebraica.

Programma

  • Ore 8,00 Partenza del corteo di veicoli storici dalla sede High Way Six Club (Colonna, S.S. 6 Casilina)
  • Ore 9,00 Raduno dei partecipanti e automezzi storici al Mausoleo delle Fosse Ardeatine.
  • Ore 9,00 – 10,15 Deposizione di una corona a nome ANCFARGL Sezione Roma Capitale – HW6 (High Way Six Club). Picchetto militare. Benedizione cattolica e del rabbino della comunità ebraica. Visita guidata alle Fosse Ardeatine.
  • Ore 10,30 Partenza per Porta San Paolo. Gli automezzi storici del club HW6 ospiteranno a bordo un numero definito e programmato di partecipanti. Gli altri partecipanti civili proseguono con mezzi propri. Scorta dei VV.UU. del GIT.
  • Ore 11,00 Arrivo a Porta San Paolo e parcheggio degli automezzi storici lato Mura Aureliane. La strada sarà chiusa al traffico. Omaggio e deposizione di fiori alle targhe dei Caduti Civili e Militari nella Battaglia per la difesa di Roma. Sosta sino alle ore 12 circa.
  • Ore 12,00 Partenza per la Tenuta Vaselli a Castel di Decima (Via Pontina vecchia)ù
  • Ore 13,00 Arrivo alla tenuta e termine della parte pubblica della manifestazione. Di qui i vari automezzi faranno ritorno individualmente alle proprie sedi nel pomeriggio.
Google+
© Riproduzione Riservata