• Google+
  • Commenta
29 novembre 2013

All’Uniud architettura dello spirito: la chiesa di Santa Maria Assunta

Basilica Santa Maria Assunta

Università degli Studi di UDINE – Confereza all’Uniud su Architettura dello spirito: la chiesa di Santa Maria Assunta a Udine

Uniud - Basilica Santa Maria Assunta

Uniud – Basilica Santa Maria Assunta

Caratteristiche, contesto e aspetti tecnici del luogo di culto Workshop all’Ateneo martedì 3 dicembre, ore 17, aula 3 del polo scientifico

L’idea ispiratrice, la storia, il contesto sculturale e spirituale, gli aspetti progettuali, architettonici e costruttivi della Chiesa di Santa Maria Assunta di Udine saranno ripercorsi e analizzati nel corso di un workshop che si terrà martedì 3 dicembre, alle 17, nell’aula 3 del polo scientifico dell’Uniud, in via delle Scienze 206. L’incontro, intitolato “Architettura dello spirito. Il caso della Chiesa di Santa Maria Assunta”, è stato organizzato dal dipartimento di Ingegneria civile e Architettura dell’Ateneo, dall’Ecoistituto del Friuli Venezia Giulia e dall’Associazione interregionale partecipazione e studi in agribusiness paesaggio e ambiente del Friuli Venezia Giulia.

Il luogo di culto, la cui denominazione esatta è “Chiesa dell’Assunzione della Beata Vergine Maria”, si trova in via Cadore, poco prima dell’ospedale del capoluogo friulano. Terminata nel 1975, questa chiesa nasce nello spirito post conciliare con l’intento di favorire una maggiore partecipazione dei fedeli, secondo l’impostazione delle “chiese-casa” francesi e belghe.

Il programma del workshop prevede i saluti del rettore dell’Uniud, Alberto Felice De Toni; del presidente della Commissione Cultura del Consiglio regionale del Friuli Venezia Giulia, Enzo Martines, e della responsabile della Sezione economia, paesaggio e territorio del dipartimento di Ingegneria civile e architettura, Margherita Chang Ting Fa.

I lavori all’Uniud saranno introdotti da Livio Clemente Piccinini, presidente dell’Associazione interregionale partecipazione e studi in agribusiness paesaggio e ambiente del Friuli Venezia Giulia (Ipsapa/Ispalem), e Gilberto Marzano, presidente dell’Ecoistituto del Friuli Venezia Giulia.

Interverranno all’Uniud quindi Anna Pellegrino, Francesco Chinellato, Alberto Caroncini, Luciano Di Sopra e Giorgio Ganis, autori del Quaderno 12 dell’Ecoistituto del FVG, intitolato “Santa Maria Assunta: una Eglise Maison”.

Concluderà l’appuntamento Uniud la testimonianza dell’ideatore della chiesa di Santa Maria Assunta, monsignor Nicolino Borgo, fondatore della Comunità parrocchiale di Santa Maria Assunta e rettore della Cappella universitaria per vent’anni.

«Questa Chiesa – spiega Giorgio Ganis – è un interessante caso di studio sia per l’architettura che per la liturgia dato che è l’unica, fra quelle post conciliari realizzate in Friuli Venezia Giulia, che ha saputo dar forma alle indicazioni del Concilio e tradurre nello spazio l’autentico “spirito comunitario”. Solo in questa chiesa, all’interno e all’esterno, si è immersi totalmente nel nuovo e si respira quell’aria di casa, semplice e comunitaria, che i progettisti hanno realizzato dopo aver anche visitato le “églises maison”, chiese-casa, francesi e belghe. Per le sue caratteristiche, l’importanza di questa chiesa valica i confini regionali. Oltre al progettista, l’ingegner Alberto Caroncini, il principale artefice di questa chiesa, realizzata nella forma attuale a metà degli anni ’70, è don Nicolino Borgo. Ha pensato la sua Chiesa per dieci anni e poi è riuscito a tradurre le sue idee ispirate dal Concilio in un edifico per la comunità, che è stato anche materialmente pensato e costruito con la partecipazione attiva di tutti i parrocchiani».

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy