• Google+
  • Commenta
26 novembre 2013

All’Università degli Studi Roma Tre la campagna per il diritto all’identità

Gli studenti di Roma

Università degli Studi ROMA TRE – La campagna per il diritto all’identità aall’Università degli Studi Roma Tre

Roma Tre

Roma Tre

La dittatura civico-militare argentina iniziata formalmente il 24 Marzo 1976 ha perpetrato azioni di terrorismo di Stato le cui conseguenze sono pubblicamente conosciute: circa 30.000 desaparecidos, migliaia e miglia di torturati, l’esilio di oltre due milioni di persone e l’appropriazione di più di 500 neonati strappati alle loro madri, dopo aver partorito nei centri clandestini di detenzione.

La sottrazione di neonati fu definito dal Potere Giudiziario argentino come un piano sistematico della dittatura. Il loro atroce protocollo stabiliva che quando sequestravano una donna incinta la mantenevano in vita finché partoriva. Poi le si toglieva il bimbo, che veniva dato in adozione con documenti falsi o consegnato ad altri militari o complici. La madre veniva uccisa o gettata viva in mare.

Mentre le Madres de Plaza de Mayo non rinunciavano alla ricerca dei loro figli scomparsi manifestando nella Plaza de Mayo di Buenos Aires con il capo coperto da un fazzoletto bianco, le Abuelas (Nonne) il 5 agosto 1978 facevano un appello alla stampa rivolgendosi a coloro che avevano sottratto i loro nipotini scomparsi. Così nasce l’instancabile tenacia delle Abuelas de Plaza di Mayo costituitesi in Associazione, la cui Presidente Estela Carlotto si batte sin dall’inizio per  ritrovare i figli dei loro figli.

Nel 1992 viene creata la CONADI, Commissione Nazionale per il Diritto all’Identità, dipendente dal Ministero di Giustizia e Diritti Umani, che segna l’inizio dell’efficace collaborazione tra Abuelas de Plaza de Mayo e lo Stato argentino. E la lotta che queste donne portano avanti, prima durante la dittatura e poi in democrazia, insieme al lavoro della CONADI, ha reso possibile ad oggi il ritrovamento di 109 bambini su circa 500 bambini rubati: la maggior parte in Argentina, alcuni all’estero ma ancora nessuno in Italia.

La campagna per il diritto all’identità in Italia si pone l’obiettivo di far arrivare questo potente messaggio fino agli angoli più reconditi del territorio italiano. Per fare ciò, gli occorre il sostegno delle istituzioni nazionali e dei mezzi di comunicazioni, sostegno che peraltro l’Ambasciata Argentina ha ricevuto a piene mani.

Per quanto riguarda le azioni già realizzate è opportuno segnalare il viaggio in Italia – ottobre del 2012- di Claudia Carlotto, Coordinatrice Generale della CONADI e figlia della Presidente di Abuelas Estela Carlotto, e di un nipote ritrovato Guillermo Pérez Roisinblit per sostenere e promuovere questa campagna, riuscendo ad ottenere l’attivo l’impegno del Comune di Napoli, del Sindaco di Bari Michele Emiliano, e del Presidente della Regione Puglia Nichi Vendola, del Sindaco di Torino Piero Fassino, del Sindaco di Milano Giuliano Pisapia, il sostegno delle autorità del CUIA (Consorzio Interuniversitario Italiano per l’Argentina).

Un altro strumento di promozione di questa campagna utilizzato dall’Ambasciata Argentina è stata la proiezione soprattutto negli atenei di molte città italiane  del film “Verdades Verdaderas. La vita di Estela”, che permette di comprendere la lotta ininterrotta delle Abuelas de Plaza de Mayo e la proiezione del film documentario “Nietos, historias con identidad” (Nipoti, storie e identità), cortometraggio che affronta la storia di vita dei nipoti ritrovati dall’Associazione Abuelas de Plaza de Mayo fino al 2012. Si tratta di una serie di 105 clip-documentari, di tre minuti ognuno, che racconta in ogni episodio la storia di un nipote ritrovato e il loro percorso fino alla restituzione della loro identità.

Un altro passo avanti in favore della Campagna per il Diritto all’Identità è stata la Conferenza Stampa che si è volta presso l’Ambasciata Argentina il giorno mercoledì 6 febbraio 2013 con la partecipazione dei sindacati CGIL CISL e UIL, che hanno sostenuto l’iniziativa e hanno aderito alla campagna

Il messaggio della Campagna è stato trasmesso e promosso anche attraverso i discorsi tenuti dal Ministro Cherniak presso le prestigiose Università degli Studi di Torino, di Bologna, di Perugia, l’Università per Stranieri di Perugia, di Camerino, Università degli Studi Roma Tre, Sapienza di Roma, l’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli, l’Università di Napoli Federico II, l’Università di Bari, di Lecce, di Calabria e di Palermo, ecc.

Mercoledì 27 novembre 2013 presso l’Aula Magna della Scuola di Lettere Filosofia Lingue dell’Università degli Studi Roma Tre (via Ostiense 236, Roma), il Ministro Plenipotenziario presso l’Ambasciata Argentina a Roma, Carlos Cherniak, alla presenza del Rettore dell’Università, Mario Panizza, e con la Signora Estela Carlotto presenterà la Campagna per il Diritto all’Identitá in tutte le universitá italiane.

Grazie al Sindaco Ignazio Marino é stato possibile allestire, nell’ambito di tale campagna, la Mostra di Jorgelina Molina Planas, una giovane artista e una delle prime nipoti ritrovate da Abuelas de Plaza de Mayo dal titolo G.I.R. – Geografie interiori. Ricostruzione, ospitata alla Casa della Memoria e della Storia dal 18 novembre al 20 dicembre 2013. Parallelamente si terranno diverse iniziative per celebrare i 30 anni di democrazia in Argentina e la sua politica di diritti umani come pilastro fondamentale per la sua costruzione.

La campagna in Italia è importante perché i giovani argentini, nell’età compresa tra i 30 e i 38 anni, che risiedono nelle diverse Regioni sono tanti. Se qualcuno di loro avesse dubbi sulla propria identità può contattare, per poter fare l’esame del DNA, le sedi diplomatiche e consolari inviando una e-mail a dirittiumani@ambasciatargentina.it oppure telefonando allo 06.48073300.

L’ipotesi che qualcuno dei nipoti cercati dalle Abuelas possa vivere oggi in Italia non è irrazionale. Il profondo vincolo di fratellanza tra i nostri popoli è solo uno degli elementi che rende plausibile tale possibilità.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy