• Google+
  • Commenta
5 novembre 2013

Unipg. Scienze Farmaceutiche Unipg ospita il 2° Workshop SeS redox and catalysis

Università degli Studi di PERUGIA 2° Workshop all’Unipg del gruppo multidisciplinare “SeS redox and catalysis”

Unipg

Unipg

Studia nuovi potenziali farmaci e materiali innovativi Omaggio al professor Testaferri

Il Dipartimento di Scienze Farmaceutiche dell’Unipg, venerdì 8 novembre 2013, alle ore 11, ospiterà il secondo workshop del gruppo di ricerca multidisciplinare che lavora su selenio, zolfo e la catalisi Redox.

Il network di ricerca Unipg presenterà i risultati ottenuti negli ultimi dodici mesi nello studio di nuovi potenziali farmaci, ma anche nella messa a punto di nuovi materiali e protocolli per lo sviluppo di processi di sintesi eco-sostenibile.

In particolare si parlerà di alcune molecole contenti selenio che hanno mostrato interessanti attività anti-HIV, antiossidante, antimicrobica ed antitumorale e di come alcune di queste molecole siano state inglobate in nuovi materiali per realizzare film attivi, con potenzialità applicative sia in campo farmaceutico che alimentare, o catalizzatori da utilizzare in quella che viene comunemente definita “chimica verde”.

Nel ricco panel di interventi troveranno spazio anche studi di genotossicità e applicazioni analitiche.

La giornata scientifica all’Unipg inizierà con l’intervento del professor Enrico Marcantoni (Università di Camerino) che terrà una conferenza plenaria dedicata al  pensionamento del professor Lorenzo Testaferri, chimico organico dell’Unipg a lungo impegnato nello studio dei derivati seleniorganici.

“Il workshop all’Unipg è alla sua seconda edizione e, come nel 2012, gli onori della ribalta verranno concessi ai giovani ricercatori: studenti in tesi di laurea dottorandi e borsisti che contribuiscono, con il loro entusiasmo, a creare un ambiente intellettualmente vivace, stimolante e produttivo”  spiega il professor Claudio Santi, organizzatore dell’incontro.

Intanto, il network di ricerca si sta allargando a livello internazionale coinvolgendo le università di Santa Caterina (Brasile) Melbourne (Australia) Torun (Polonia) Tokay (Giappone) Montevideo (Uruguay) e Cardiff (Galles). “Numerosi colleghi incontrati al recente congresso mondiale sul selenio – aggiunge Santi – hanno risposto positivamente alle nostre sollecitazioni ed hanno accettato di mettere in rete, sinergicamente, competenze, strumentazioni ed opportunità di accesso a finanziamenti”.

Due dottorandi dell’Università Federale di Santa Caterina sono arrivati a Perugia per un progetto di ricerca di sei mesi interamente coperto da una borsa di studio brasiliana. “Il modello multidisciplinare sperimentato con successo nel nostro dipartimento e nel nostro Ateneo viene ora proiettato su scala internazionale – conclude il docente Unipg -, e ci aspettiamo risultati decisamente importanti perché importanti sono i nomi che hanno accettato di collaborare e contribuire ad un’idea progettuale che verrà interamente coordinata da Perugia”.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy