• Google+
  • Commenta
22 novembre 2013

Violenza sulle Donne: lunedì 25 novembre seminario all’Unibo con 6 Cfu

Violenza domestica

Università di BOLOGNA – Violenza sulle donne: seminario curricolare a Filosofia dell’Unibo

Violenza Donne

Violenza sulle Donne

Quello sulla Violenza sulle Donne è il primo corso sul tema istituito in una università italiana. Sarà presentato lunedì 25 novembre in occasione della giornata internazionale contro la violenza sulle donne

Il corso di laurea in Filosofia, coordinato da Annarita Angelini, dedicherà alla questione della violenza sulle le donne un seminario curriculare di 30 ore (6 crediti), che sarà parte integrante a tutti gli effetti del percorso didattico della laurea di primo livello. Responsabile scientifica del seminario sarà Valeria Babini, docente di Storia della psicologia.

Il percorso che riguarderà la Violenza sulle Donne si svilupperà in 15 incontri (da febbraio a maggio 2014) a cui interverranno giuristi, giornalisti, psicoanalisti, filosofi, storici, sociologi, operatori dei centri antiviolenza, scrittori. A questi incontri si affiancherà, inoltre, la proiezione di alcuni film.

“Il seminario sulla Violenza sulle Donne si inserisce in quello spazio che la riforma degli ordinamenti degli studi universitari ha aperto ad attività formative sovradisciplinari, – spiegano Annarita Angelini e Valeria Babini – e muove dalla convinzione che l’università sia una istituzione preposta alla trasmissione del sapere, ma anche alla formazione dell’individuo: che abbia dunque tra i suoi compiti diretti e istituzionali quello di promuovere una cultura del rispetto della persona e dei diritti umani. Per queste ragioni l’università non può rimanere indifferente alla questione della violenza contro le donne, che è oggi un’emergenza sociale, come testimonia anche una Legge recentemente approvata dal Parlamento. Di qui la convinzione che per contrastare con efficacia la violenza contro le donne sia indispensabile anche un’analisi rigorosa e profonda del sostrato culturale sul quale è cresciuta, nonché della  mentalità sedimentata, diffusa, sottilmente connivente, che ancora la alimenta, tollerando relazioni di potere diseguali, abusi, violazioni, e/o relegandoli alla sfera dei comportamenti privati o patologici”.

Il Corso di Laurea in Filosofia su Violenza sulle Donne ha deciso di impegnarsi in questa direzione, al riparo da semplificazioni e spettacolarizzazioni, secondo le modalità del rigore e della professionalità che sono proprie a un corso di studi universitari: esaminando il “problema” nei suoi diversi e molteplici livelli costitutivi e affidando l’analisi a personalità scientifiche di prestigio nonché a una prospettiva multidisciplinare.

“L’aiuto economico del Dipartimento di Filosofia e di MSD Merck-Italia ci hanno consentito di cominciare – proseguono le organizzatrici – Il sostegno avuto dal Presidente della Scuola di Lettere e Beni Culturali, poi dal Rettore, in fine dal Ministro dell’Università e dalla Presidente del Parlamento, fanno sperare che questa iniziativa possa essere estesa e migliorata”.

Il Seminario sull Violenza sulle Donne, aperto al pubblico (sono già state raccolte adesioni da operatori della sanità e da personalità della cultura, non solo locale), vuole porsi come un momento di connessione e dialogo tra università e società. Lunedì 25 novembre, ore 13 via Zamboni 38, IV piano aula Tibiletti il seminario sulla Violenza sulle Donne verrà presentato agli studenti.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy