• Google+
  • Commenta
13 dicembre 2013

Corso di Sssup in alta formazione per funzionari dell’Unione Africana

Scuola Superiore di Studi Universitari e Perfezionamento S.Anna di PISA – Dal 14 dicembre inizia al Cairo il corso di alta formazione tenuto da Andrea de Guttry per i funzionari dell’Unione africana impegnati nella conciliazione del martoriato Paese

Somalia, l’Italia (con Pisa in prima fila) contribuisce alla costruzione di un futuro di “pace sostenibile”

Proseguono le attività internazionali di alta formazione condotte dalla Sssup.

Dopo la tappa in Cina, con il corso per i poliziotti che saranno impegnati nelle missioni di peace keeping dell’Onu,  da sabato 14 dicembre la Sssup organizza al Cairo (Egitto) il corso per i funzionari della missione dell’Unione africana in Somalia (AMISOM).

A questa missione, di cui fanno parte circa 10mila soldati africani, circa 200 poliziotti e circa 300 civili,  è stato affidato  di recente il compito di aiutare la Somalia nella fase di transizione che la dovrà portare verso un periodo di “pace sostenibile”. Su richiesta dell’Unione Africana, la Sssup collaborerà alla formazione dei funzionari di questa importante missione, aggiungendo così un nuovo, particolarmente importante riconoscimento all’attività condotta da Andrea de Guttry della Sssup attraverso l’ “International training programme for conflict management” nato al Sssup nel 1995.  “La Sssup – commenta Andrea de Guttry, Ordinario di Diritto internazionale – è stata scelta per questo delicato ed importante incarico, non soltanto per l’esperienza ormai quasi ventennale nell’organizzazione di corsi di alta formazione per il personale che lavora nelle missioni internazionali in aree del mondo ad alto rischio, ma anche perché presso qui sono state condotte molteplici ricerche sulla Somalia e sull’impegno della comunità internazionale per riportare la pace nel martoriato paese africano. Non a caso, il prossimo numero della Rivista “Itpcm International Commentary” curata proprio dalla Sssup – aggiunge de Guttry – e prossimo all’uscita sarà dedicato per intero alla situazione in Somalia e alle prospettive del processo di riconciliazione nazionale in atto”.  

Google+
© Riproduzione Riservata