• Google+
  • Commenta
20 maggio 2014

Acquisizione lingue straniere nell’adulto: workshop Unipi

Università degli Studi di Pisa – L’acquisizione delle lingue straniere nell’adulto. A Palazzo Matteucci un workshop con studiosi di prestigio internazionale

Quanto influisce l’età sull’apprendimento delle lingue straniere? Questa domanda è da decenni oggetto di un dibattito scientifico che non ha finora condotto a risposte definitive al di là della constatazione, fondata su un’esperienza ampiamente condivisa, che i bambini imparano le lingue più facilmente degli adulti.

Giovedì 22 maggio, a partire dalle ore 9, nell’Aula Magna di Palazzo Matteucci, il Centro Linguistico d’Ateneo e il dipartimento di Filologia, Letteratura e Linguistica dell’Università di Pisa organizzano un workshop internazionale per discutere e riflettere su queste tematiche alla luce di nuove ipotesi e teorie.

università di Pisa: Acquisizione lingue straniere nell’adulto

La giornata sarà aperta dai saluti di Marcella Bertuccelli, direttore del CLi e membro del comitato scientifico insieme a Sabrina Noccetti, Gloria Cappelli e Veronica Bonsignori. Tra i relatori del workshop ci sarà Pietro Pietrini, docente di Biochimica clinica e biologia molecolare clinica dell’Ateneo pisano, nonché direttore dell’Unità operativa di Psicologia clinica dell’Azienda ospedaliero-universitaria pisana, che terrà un intervento dal titolo “La plasticità cerebrale tra geni e ambiente”.

A seguire Valentina Bambini, ricercatrice presso IUSS (Pavia) e massima esperta italiana di neuropragmatica, collaboratrice di numerose ricerche e autrice di studi pioneristici che le hanno dato fama internazionale, parlerà di “Lingue, linguaggio e processi comunicativi: la prospettiva neuropragmatica”. Antonella Storace, MA in Applied Linguistics alla University of Southern California, PhD in Linguistica all’Università di Edimburgo, attualmente Professore di Linguistica Evolutiva presso l’Università di Edimburgo, terrà poi l’intervento dal titolo “Interazioni tra linguaggio e funzioni esecutive negli stadi avanzati di competenza L2”. Studiosa invitata in tutto il mondo per i suoi studi sul bilinguismo, e coordinatrice di numerosi progetti di ricerca internazionali, ha indagato particolarmente il problema delle interfacce e dell’alignment nel dialogo in lingue seconde.

L’ultimo intervento al workshop “L’acquisizione delle lingue straniere nell’adulto”, dal titolo “Aspetti (morfo)fonotattici nell’apprendimento del plurale in Inglese L2” sarà di Sabrina Noccetti, ricercatrice di Lingua Inglese presso il dipartimento di Filologia, Letteratura e Linguistica, membro di importanti progetti di ricerca internazionali e autrice di volumi e saggi sull’acquisizione della prima e della seconda lingua.


© Riproduzione Riservata