• Google+
  • Commenta
13 maggio 2014

Riccardo Zacconi di Candy Crush ospite alla LUISS

Libera Univ. Inter.le Studi Sociali “Guido Carli” Luiss Roma – I Giovani e il lavoro: Il lavoro come opportunità al servizio dell’ingegno. Riccardo Zacconi, padre di Candy Crush e ospite d’onore alla LUISS per il Career Day 2014

Luiss

Luiss

Al via la diciottesima edizione del Career Day LUISS, più di 150 fra aziende, studi legali, organizzazioni internazionali a disposizione di giovani laureandi e neo laureati.

Determinazione, ingegno e capacità di progettare il futuro, le parole d’ordine dell’evento più atteso dagli studenti della LUISS. Il lavoro chiama i giovani e ne racconta i successi.

Ospite d’onore Riccardo Zacconi: un laureato LUISS di eccellenza che ha fondato King.com e inventato il gioco più scaricato la mondo: Candy Crush. Zacconi, inserito dal The Guardian nella lista delle 100 persone più̀ influenti del 2013 nel settore dei media, racconterà difronte ad una platea di giovani studenti e neolaureati la propria esperienza nel campo della mobile economy, un settore oggi alla ricerca di un profilo lavorativo flessibile, creativo e di rete.

Un nuovo modo di vedere il mondo del lavoro. Questo l’obiettivo del Career Day 2014 LUISS, che sfiderà i ragazzi stimolando la loro voglia di mettersi in gioco, con astuzia e velocità. Smart phones alla mano, gli studenti saranno coinvolti nel Top CV, una caccia al tesoro virtuale attraverso la quale conoscere i segreti per un cv da assunzione.

A seguire il serious game The interview, un’occasione per gli studenti per dimostrare le loro capacità dialettiche e comunicative nella simulazione di un colloquio di lavoro high skilled.

Al Career Day LUISSanche seminari e incontri che riempiranno le aule della LUISS, consigliando strategie di avvicinamento al mondo del lavoro a studenti e neo laureati, “Dal cv al colloquio: il tuo primo lavoro”, “From Social to Personal (Branding): valorizzare online le proprie competenze” e “I Graduate Programme come opportunità per un futuro di successo”.


© Riproduzione Riservata