• Google+
  • Commenta
11 giugno 2014

Capture the Flag a Unipg conclusa con un pareggio



Università degli Studi di Perugia – E’ finita in parità la competizione sulla Sicurezza Informatica Capture the Flag tra squadre di studenti degli atenei di Perugia e Catania

Capture the Flag a Unipg

Capture the Flag a Unipg

Capture the Flag, la competizione sulla sicurezza informatica, fra tre squadre di studenti, due dell’Ateneo di Perugia e una di Catania, si è conclusa con un pareggio.

La sfida Capture the Flag, che si è tenuta al Dipartimento di Matematica e Informatica dell’Università di Perugia, è stata promossa e organizzata dal professor Stefano Bistarelli, titolare del corso di sicurezza informatica.

Capture the Flag a Unipg

Capture the Flag ha coinvolto tre squadre: team Black Knights (Luca Paparelli, Nicola Pilli e Mirco Tracolli), team White Walkers (Giulio Biondi, Simone Manfroni, Robert Parcus e Lucio Santinelli) di Perugia e il team Nas.lab (Gianluca Cavalli, Alberto Costa, Fabio Giubilo, Salvatore Lentini, Gabriele Nicotra e Mirko Torrisi) di Catania. La gara è iniziata la mattina alle 10 e si è conclusa, come previsto, alle 14.

“I team si sono confrontati per spiegare come sono stati effettuati gli attacchi – sottolinea il prof. Bistarelli -. Questo non è normalmente parte di una competizione Capture the Flag, ma nel nostro caso le motivazioni sono soprattutto didattiche e quindi questa è una parte importante”.

La squadra catanese è riuscita a violare 3 dei 5 servizi sulle altre 2 macchine delle squadre perugine e ha accumulato il numero maggiore di punti offensivi.

Una delle due squadre di Perugia a Capture the Flag, invece, ha conquistato la medaglia con il maggior numero di punti difensivi (ovvero servizi attivi e funzionanti).

“Lo scopo fondamentale – conclude Bistarelli -, che era quello di appassionare le squadre di studenti, è stato pienamente raggiunto”.


© Riproduzione Riservata