• Google+
  • Commenta
4 giugno 2014

Competizione tra studenti Unipg sulla Sicurezza Informatica

Sicurezza Informatica

Università degli Studi di Perugia – Competizione tra studenti sulla Sicurezza Informatica. Lunedì 9 giugno al Dipartimento di Matematica di Perugia

Sicurezza Informatica

Sicurezza Informatica

Due squadre locali a confronto con un gruppo dell’Ateneo di Catania sulla Sicurezza Informatica

L’Ateneo di Perugia ospita una competizione sulla sicurezza informatica che vedrà impegnate tre squadre, due formate da studenti del locale corso di laurea in informatica, e una ospite che si collegherà dall’Università di Catania.

Competizione all’Università di Perugia sulla Sicurezza Informatica

La competizione sull Sicurezza Informatica avrà luogo lunedì 9 giugno 2014, dalle ore 11 alle ore 13, al Dipartimento di Matematica e informatica.

“Questo tipo di attività, nel gergo informatico, sono definite le Capture the Flag (CtF) – spiega il professor Stefano Bistarelli, titolare del corso di sicurezza informatica -. Sono competizioni di sicurezza informatica utilizzate come esercizio istruttivo per dare ai partecipanti la possibilità di sperimentare la messa in sicurezza di una macchina, ma anche come condurre e reagire ad attacchi usati nel mondo reale”.

Da quest’anno il corso del professor Bistarelli, grazie ad una collaborazione con il professor Giovanni Vigna del Department of Computer Science presso l’UCSB (Università di California Santa Barbara), oltre ai contenuti teorici si è arricchito di una nuova opportunità, rappresentata dalla competizione CtF.

“I partecipanti – spiega ancora Bistarelli – saranno impegnati in attività di Reverse-engineering, network sniffing, protocol analysis, system administration, programming and cryptanalysis, tutte situazioni richieste in una classica CtF come quelle che si svolgono presso la famosa conferenza Defcon”.

Nella competizione sulla Sicurezza Informatica in cui si sfideranno gli studenti del corso di Sicurezza Informatica del corso di Laurea in Informatica, ad ogni squadra sarà assegnata una macchina server da proteggere. Sarà anche possibile vedere in un pagina web ‘segnapunti’, appositamente dedicata, i successi di difesa della macchina e di attacco agli avversari.


© Riproduzione Riservata