• Google+
  • Commenta
22 settembre 2015

RUS, la rete degli atenei italiani per la sostenibilità promossa da CRUI

DM Punti Organico 2013
RUS

RUS

Le Università italiane fanno rete per la sostenibilità, nasce Rus: Rete degli Atenei italiani

Si chiama RUS ed è la Rete degli Atenei italiani che hanno avviato progetti per rendere i propri campus più sostenibili. La Rete, sostenuta dalla Conferenza dei Rettori, è stata presentata oggi nel corso di un evento organizzato dall’Università degli Studi di Milano – Bicocca e dal Politecnico di Milano al Cluster Isole, Mare e Cibo in Expo Milano 2015.

Le Università italiane insieme per promuovere la sostenibilità, a cominciare dai propri campus. È stata presentata oggi la Rete delle Università per la Sostenibilità (RUS), promossa dalla CRUI, Conferenza dei Rettori delle Università Italiane.

L’annuncio è stato dato nel corso dell’evento Le Università per la sostenibilità, organizzato dall’Università di Milano-Bicocca e dal Politecnico di Milano presso il Cluster Isole, Mare e Cibo di Expo Milano 2015. All’evento hanno partecipato: Stefano Paleari, presidente CRUI, i rettori Michele Bugliesi (Ca’ Foscari Venezia), Maria Cristina Messa (Milano-Bicocca) e i rappresentanti delle Università di Bari, Bologna, Roma 3, Pavia, Trento, Verona e Politecnico di Bari e Torino.

La Rete è stata ufficialmente istituita nella settimana della European Mobility Week che si è svolta dal 16 al 22 settembre. Gli interventi di questa mattina hanno toccato il tema della mobilità sostenibile degli Atenei. Ha aperto i lavori Giovanna Rossi, responsabile della mobilità sostenibile presso il ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare.

Tra le attività previste dalla RUS

  • creazione e condivisione di nuovi progetti di sostenibilità dei campus;
  • diffusione delle best practices italiane e internazionali;
  • creazione di una community inter-Ateneo;
  • promozione di progetti sulla sostenibilità già consolidati;
  • implementazione di un sistema comune e condiviso per il monitoraggio delle prestazioni ambientali e sociali degli Atenei;
  • sviluppo di programmi universitari sull’adozione di corretti stili per migliorare da parte degli studenti la gestione degli aspetti ambientali e sociali degli Atenei;

In particolare, i progetti di riduzione delle emissioni di CO2 nei campus e sulla mobilità sostenibile delle comunità universitarie hanno avuto uno sviluppo notevole a Milano, dove sono state avviate iniziative quali: Bicocca fa la differenza, progetto dell’Università di Milano-Bicocca che propone un nuovo sistema di gestione dei rifiuti e Città Studi Campus Sostenibile, promosso dall’Università Statale di Milano e Politecnico di Milano per trasformare il quartiere universitario in un campus che rispetti la qualità della vita e la sostenibilità ambientale.

«La costituzione della Rete delle Università per la Sostenibilità – commentano Maria Cristina Messa, rettore dell’Università di Milano-Bicocca, Giovanni Azzone rettore del Politecnico di Milano e Gianluca Vago, rettore dell’Università Statale di Milano – è un risultato molto importante che sottolinea gli sforzi e i progetti sin qui intrapresi da diversi Atenei in Italia. Siamo molto soddisfatti che il lancio di questa iniziativa sia avvenuto proprio a Milano dove le Università, in particolare Bicocca, Politecnico e Statale, stanno lavorando da tempo a progetti concreti che prevedono la riduzione dei consumi energetici, il miglioramento della raccolta differenziata e la promozione di iniziative che favoriscono la mobilità sostenibile richiamando l’attenzione sulla sostenibilità da parte di studenti, docenti e personale degli Atenei».

Google+
© Riproduzione Riservata