• Google+
  • Commenta
15 Gennaio 2019

Ris: rete innovazione sostenibile Aps parte da Univr

Open Week Univr
A Univr nasce Ris

A Univr nasce Ris

È nata la “Ris – Rete innovazione sostenibile Aps”. La rete sarà presentata mercoledì 16 gennaio, alle 17, al Polo Santa Marta.

L’ateneo scaligero è in prima linea nel promuovere i temi della responsabilità sociale d’impresa e sostenibilità. Dopo un percorso iniziato con la tappa veronese del Salone della Csr e dell’innovazione sociale del 2017, è stata costituita dall’ateneo e dagli altri promotori del Salone la “Rete innovazione sostenibile Aps”, che rappresenta l’unica realtà nel suo genere nelle province di Verona e Vicenza. Ris ha l’obiettivo, infatti, di diventare il punto di riferimento nel territorio del Veneto occidentale, per lo sviluppo di attività di responsabilità sociale di impresa e di sostenibilità. 

La rete sarà presentata mercoledì 16 gennaio, alle 17, nella sede del dipartimento di Economia aziendale, Polo Santa Marta di Via Cantarane 24. L’incontro è aperto al pubblico.

Ris: cos’è la rete innovazione sostenibile Aps: a cosa serve e come scaricare lo statuto

“La Rete innovazione sostenibile Aps ha forti radici nell’ateneo di Verona. – spiega Silvia Cantele, docente in ateneo e vicepresidente della Rete – Con numerosi docenti del dipartimento di Economia aziendale. Che ne hanno voluto fortemente la nascita e ne costituiscono il comitato scientifico”.

In occasione dell’incontro del 16 gennaio l’Organo di amministrazione, presieduto da Lorenzo Orlandi, presenterà lo statuto agli Amici della rete. Potranno in seguito scegliere se associarsi. Lo Statuto è già oggi disponibile per consultazione sul blog.

Durante l’incontro, verranno condivisi anche i prossimi passi, che saranno rivolti alla divulgazione dei valori della sostenibilità e della responsabilità sociale.

Verranno anche raccolte le esigenze e i suggerimenti in materia espressi da tutti coloro che vorranno partecipare. In modo da definire un percorso futuro il più possibile aderente sia alle esigenze già recepite sinora che a quelle fino adesso rimaste inespresse.

L’appuntamento è aperto a tutti. Imprese, professionisti, studenti e cittadini che abbiano il desiderio di conoscere e capire come contribuire a creare un mondo più sostenibile.

Google+
© Riproduzione Riservata