Oroscopo Vergine Novembre 2020: l’amore vuole impegno

Daniela Saraco 11 Novembre 2020

Indicazioni oroscopo Vergine Novembre 2020: segui i consigli e scopri se questo mese sarai fortunato nell’amore o nel lavoro, previsioni mensili segno di terra.

CLICCA SEGNO E PREVISIONI DEL GIORNO

Ariete
Ariete
Toro
Toro
Gemelli
Gemelli
Cancro
Cancro
leone
Leone
vergine
Vergine
bilancia
Bilancia
scorpione
Scorpione
sagittario
Sagittario
capricorno
Capricorno
acquario
Acquario
pesci
Pesci

L’oroscopo Vergine Novembre porta tanta positività. Marte continua a non dare fastidio e Giove porta tranquillità, anche se la vostra tipica ansia non scompare. Attenzione all’amore: i partners si sentono trascurati, concedetevi  qualche giorno di tranquillità e dedicate attenzioni e affetto. Giocate sul fatto che Venere aumenta la vostra voglia di tenerezza. Dunque Novembre vi offrirà tanti vantaggi per molti ambiti e toccherà a voi portare novità anche in amore. Non pensate, quindi, di vivere un periodo sfavorevole, impegnatevi piuttosto!

Per i cuori liberi Novembre potrebbe donare un rapporti nuovi, ma con poche emozioni e passione. Sta a voi, pertanto, trovare nuovi stimoli e capire il momento e la persona giusta. Ciò che vorreste veder concretizzato in effetti potrebbe farsi attendere un po’. A partire dal 22, Giove, Venere e Marte insieme potrebbero influenzare nuovi incontri. Non demordete, portate pazienza, e godrete di stimoli e persone interessanti!

Oroscopo Vergine Novembre 2020: buone prospettive per studio, lavoro e successo

Nel lavoro è il momento di osare, buone prospettive per voi. Riflettete, ponderate, valutate e poi agite. Le occasioni partiranno e voi sarete pronti ad affrontarle. Previsti piccoli momenti di fortuna e nuove entrate finanziarie. Approfittatene per aumentare la vostra creatività. Cercate di mettere il passato alle spalle e di vivere con più spensieratezza, senza voler avere tutto sotto controllo. Fidatevi di voi e delle vostre capacità: apritevi al mondo e il mondo risponderà positivamente. E’ il momento di vedere persone, situazioni e opportunità professionali in prospettiva diversa. Che voi siate stabilmente impiegati o siate studenti alle prese con qualche esame, avrete buone opportunità di riuscita, di carriera e persino di realizzare un progetto.

Questo mese è dunque impegnativo perché prevede dei cambiamenti di rotta o di considerazioni. Le stelle sono favorevoli  per scoprire un aspetto nuovo del vostro carattere che magari somiglia anche un po’ a quello della leadership. Capite veramente quali sono le persone su cui potete contare e non date troppa rilevanza a chi non la merita. È un ottimo momento per iniziare a costruire un nuovo futuro pieno di soddisfazioni e di verità. Evitate, dunque, le  persone di cui non vi fidate perchè l’intuito sbaglia raramente.

L’Oroscopo Vergine Novembre vi consiglia di dedicare del tempo al vostro corpo, magari con lunghe passeggiate all’aria aperta. E’ importante anche un cambio look, senza spendere troppi soldi ma puntando a qualche novità!

© Riproduzione Riservata
avatar Daniela Saraco Sona una donna, una madre, una docente. Scrivo di scuola e di formazione perché è il mio mondo quotidiano. La Direzione di Controcampus mi ha affidato la rubrica sulla scuola, per aiutare a capire meglio le notizie che raccontano la realtà scolastica, con pochi e semplici passaggi: • Cronaca, ossia il racconto dei fatti interessanti accaduti nel mondo della scuola • Inchiesta, è l'approfondimento di un tema attraverso ricerche e interviste. • Intervista, è interessante fare due chiacchiere con una persona particolare che ci può raccontare un'esperienza o una sua opinione. Perché è così difficile raccontare la scuola sui giornali? Perché è difficile trovare giornalisti davvero specializzati nel settore, che ha le sue caratteristiche peculiari e anche il suo lessico giuridico. Far scrivere un articolo sulla scuola a qualcuno che non sa cosa sia un PTOF, ignora le direttive delle ultime circolari ministeriali, non conosce la differenza fra un concorso abilitante per entrare in ruolo e uno aperto solo agli abilitati è come affidare la spiegazione di un discorso finanziario a un giornalista che non mastica neppure i termini base dell'economia. Gli articoli che riguardano la scuola e i suoi problemi, solitamente, nelle redazioni ormai sono affidati in molti casi a cronisti generici. Questo perché, mancando pagine specializzate e un interesse continuativo per il settore, l'articolo parte quasi sempre da un fatto specifico di cronaca spicciola avvenuto in tale o tal altro istituto, e che viene portato a conoscenza dei media da persone estranee alla scuola stessa. Io, invece, essendo ferrata sulle normative del settore e sui termini tecnici e avendo una memoria storica consolidata di quanto è avvenuto in precedenza, racconto episodi e avvenimenti di cui capisco la reale sostanza. Una scuola non ha un ufficio stampa o un addetto ai rapporti con i media, il Ministero non interviene se non con scarni comunicati che riguardano cose sue, i Presidi si trovano a dover rispondere a domande che rischiano di toccare particolari aspetti della privacy degli alunni e che, se rivelati incautamente, possono avere pesanti ripercussioni sulle vite di ragazzi spesso minorenni. Ecco perché risulta importante e necessario far scrivere di scuola a chi la scuola la fa! Leggi tutto