• Google+
  • Commenta
4 aprile 2014

Università di Messina: a Irene Paterniti di Unime il Premio L’Oréal

Interluchina


Università degli Studi di Messina – Ad una ricercatrice dell’Unime il prestigioso Premio L’Oréal

Ricerca Unime

Ricerca Unime

E’ stato assegnato alla dott.ssa Irene Paterniti, messinese, 31 anni, assegnista di ricerca presso il Dipartimento di Scienze Biologiche ed Ambientali dell’Unime, il prestigioso premio “L’Oréal Italia Per le Donne e la Scienza”, che fa parte del progetto internazionale L’Oréal UNESCO “For Women in Science”.

Il tema della ricerca dell’Unime della dott.ssa Paterniti riguarda il “Ruolo target dell’autofagia e di mTOR nelle malattie neurodegenerative”.

Il lavoro sarà, dunque, finalizzato ad acquisire le informazioni ancora mancanti in merito all’esatta conoscenza dei meccanismi che sottendono alla morte cellulare associata alle malattie neurodegenerative, sia per comprendere il ruolo delle cellule non neuronali nell’insorgenza e nel mantenimento della neuroinfiammazione, sia per analizzare in dettaglio i meccanismi della neurodegenerazione con l’obiettivo di definire le possibili finestre di intervento terapeutico.

Il progetto di ricerca dell’Unime verrà svolto nei laboratori del Dipartimento di Scienze Biologiche ed Ambientali con il coordinamento del prof. Salvatore Cuzzocrea, docente di Farmacologia.

Laureatasi nel 2008 in Scienze biologiche presso l’Unime, la dott.ssa Paterniti è già vincitrice di numerosissimi premi, tra i quali una  borsa di Studio per la Ricerca Scientifica “SIF –FONDAZIONE SANOFI-AVENTIS” ed il “Premio Fondazione Umberto Veronesi: Young Investigator Program anno 2013”; è autrice inoltre di circa 60 pubblicazioni su riviste internazionali classificate nel Journal Citation Reports.

Nato nel 1998 su iniziativa di L’Oréal e UNESCO, “For Women in Science” “L’Oréal Italia Per le Donne e la Scienza” è stato il primo premio dedicato alle donne che operano nel settore scientifico.

Oggi si inserisce nell’ambito di un vasto programma incentrato sulla promozione della vocazione scientifica a livello internazionale e volto a riconoscere l’operato delle ricercatrici di tutto il mondo.

Dal suo esordio, il programma ha già premiato 55 ricercatrici italiane e i loro progetti di ricerca nel campo delle scienze della Vita e della Materia, sostenendo in modo concreto la loro carriera scientifica.

Il premio è riservato alle giovani scienziate italiane under 35.


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy