• Google+
  • Commenta
13 maggio 2014

Sant’Anna di Pisa: Ogm, dalla realtà del laboratorio all’immaginario collettivo

Scuola Superiore di Studi Universitari e Perfezionamento Sant’Anna di Pisa – “Ogm”, dalla “realtà del laboratorio all’immaginario collettivo”

Ricerca Sant'Anna di Pisa

Ricerca Sant’Anna di Pisa

Il 16 maggio, in occasione della “Settimana della corretta informazione scientifica” promossa da “Italia unita per la scienza”, il seminario dell’Associazione Allievi del Sant’Anna di Pisa per confrontarsi sugli organismi geneticamente modificati e per (tentare di) chiarire il loro rapporto con la divulgazione scientifica

Fragole – pesce e verdure a lunghissima conservazione dopo l’incrocio con un merluzzo artico: sono soltanto due degli esempi che si potrabbero fare degli organismi geneticamente modificati, in breve gli “ogm”, che continuano a essere argomento di confronto e di dibattito.

Proprio agli “ogm” è dedicato l’incontro intitolato “Ogm, dalla realtà del laboratorio all’immaginario collettivo”, promosso dall’Associazione Allievi della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa per venerdì 16 aprile con inizio alle ore 15.00 in aula magna.

L’incontro al Sant’Anna di Pisa si inserisce nel contesto della “Settimana per la corretta informazione scientifica”, iniziativa di carattere nazionale organizzata da “Italia unita per la scienza”, associazione di cui fanno parte docenti universitari, ricercatori, studenti e rappresentanti del mondo della ricerca. Sugli ogm e anche sul loro modo di “raccontarli” si confronteranno le posizioni di Marco Cattaneo (direttore delle “Scienze”), Dario Bressanini (ricercatore all’Università dell’Insubria), Beatrice Mautino (responsabile del coordinamento scientifico del Festival della Scienza di Genova), Alessandro Vitale (ricercatore al Cnr di Milano).

Il seminario del Sant’Anna di Pisa vuole preserntarsi anche come un occasione per tentare di chiarire il rapporto tra divulgazione scientifica, in senso lato, e informazione sugli ogm, rapporto che non sempre risulta caratterizzato – secondo i promotori del convegno – dalla “giusta distanza” e dalla “rappresentazione” dello stato dell’arte, anzi della ricerca. “Anzi spesso – sottolinea Paolo Santini, Presidente dell’Associazione degli Allievi della Scuola Superiore Sant’Anna nel presentare l’evento – possiamo definirci ‘vittime’ di una divulgazione scientifica che può apparire parziale e fuorviante. In questo contesto, in collaborazione con ‘Italia unita per la Scienza’, l’associazione ha voluto organizzare un evento per affrontare anche il tema della divulgazione scientifica, durante la quale il comunicatore si assume la responsabilità di trasmettere un dato e il complesso contesto in cui esso si inserisce a un ampio pubblico che, ovviamente, non può essere dotato di tutte le conoscenze tecniche e scientifiche”.

La partecipazione alla giornta del Sant’Anna di Pisa è aperta a tutti coloro che sono interessati ad approfondire l’argomento.


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy