• Google+
  • Commenta
22 maggio 2014

Unisannio: VI giornata nazionale delle miniere



Università degli Studi del Sannio di Benevento – VI giornata nazionale delle miniere domani Venerdì 23 maggio 2014 – ore 9.30 aula Magna Via delle Puglie, 82 Unisannio

Unisannio

Unisannio

Domani, venerdì 23 maggio alle ore 9.30, presso l’Aula Magna del Dipartimento DEMM Unisannio – area didattica della SEA, in via delle Puglie, sarà celebrata la VI giornata nazionale delle Miniere con la proiezione del documentario “Dal Profondo”, regia di Valentina Pedicini.

L’iniziativa apre la VI edizione delle Giornate Giannoniane condivise, anche quest’anno con il Dipartimento DEMM dell’Unisannio, a conclusione del Progetto “Il lavoro e dintorni. Storia e storie del mondo del lavoro a Benevento e nel Sannio dagli anni Cinquanta agli anni Settanta”, realizzato a seguito di un protocollo d’intesa sottoscritto lo scorso anno dal Direttore del Dip. DEMM Unisannio, Giuseppe Marotta e dalla Dirigente Scolastica del Liceo Giannone, Norma Pedicini. Il tema del lavoro reca con sé fortissime e significative valenze didattico-educative ed è oggi, più che mai, di grande attualità. Studiosi, attori politici, economici e sociali, si sono confrontati, nel corso di un biennio, con gli studenti liceali e universitari, approfondendo dinamiche e prospettive del vasto tema del lavoro, declinato in molte delle sue implicazioni.

La coincidenza con la VI Giornata Nazionale delle Miniere all’Unisannio ha spinto il Comitato Scientifico del Progetto a proporre una riflessione sul lavoro in miniera. Il documentario di Valentina Pedicini, già selezionato per Idfa Accademy, Berlinale Talent Campus, vincitore del Premio Solinas 2011 e poi premiato al Festival Internazionale del Film di Roma 2013, con il Premio Doc It – Prospettive Italia Doc per il Migliore Documentario italiano, è stato inoltre selezionato nella sezione Panorama della 54ma edizione del Festival dei Popoli di Firenze. La forza politica che ha il cinema può esprimersi solo attraverso le immagini e questo docufilm riesce a rendere bello ciò che è inferno, trovare la poesia nelle gallerie oscure, nei loro silenzi, nel mare che entra dentro le viscere della terra e forma laghi innaturali. Un modo insolito per raccontare un lavoro duro e ormai dimenticato, come quello nelle miniere, attraverso la voce dell’unica donna italiana ancora minatrice.

La seconda giornata, quella di sabato 24 maggio, si svolgerà presso il Liceo Classico Giannone e declinerà ancora il lavoro nei linguaggi dell’arte: quello del cinema, delle arti visive e musicali e soprattutto quello della letteratura. Interverranno sul tema “lavoro, città e letteratura” Rossella Del Prete e Amerigo Ciervo (rispettivamente coordinatori scientifico e didattico del Progetto), Gaetano Cantone (Presidente de I Giannoniani). Ospite d’onore sarà il prof. Augusto Ciuffetti (Università di Ancona), direttore della Rivista “Patrimonio Industriale” e curatore dell’ultimo numero monografico dal titolo “Industria, architetture e letteratura nell’Italia del Novecento”.

La giornata all’Unisannio si concluderà con le letture sparse nella città di brani di classici della letteratura italiana a cura dei Giannoniani, senior e junior.


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy