• Google+
  • Commenta
11 giugno 2014

Unipi e Unifi alleate per lo sviluppo del settore automotive

Conferimento Ordine del Cherubino
Unipi e Unifi

Unipi e Unifi

Unipi e Unifi per il settore Automotive

I due atenei toscani Unipi e Unifi hanno siglato una convenzione per l’istituzione di un Centro interuniversitario di ricerca e servizi sulle tecnologie e l’ingegneria dei veicoli

Valorizzare le competenze scientifiche presenti negli atenei toscani nel settore automotive in stretto collegamento con le numerose imprese, molte delle quali multinazionali, che operano in Toscana.

E’ questa la missione principale del neo costituito “Centro interuniversitario di ricerca e servizi sulle tecnologie e l’ingegneria dei veicoli” nato dall’alleanza fra gli atenei di Unipi e Unifi. E subito dopo la costituzione del Centro si è arrivati alla definizione formale degli organi: Francesco Frendo e Marco Pierini, professori di Progettazione meccanica e costruzione di macchine rispettivamente a Unipi e Unifi, sono stati eletti direttore e vicedirettore.

Il nuovo Centro Università degli Studi di Pisa e Università di Firenze intende proporsi come riferimento multidisciplinare per l’industria locale del settore (automobilistica, motociclistica e, più in generale, della mobilità) sia nella formazione di giovani per il mondo del lavoro, sia come supporto di ricerca avanzata.

La nascita del Centro, che opererà sia sul piano dell’alta formazione che sul piano della ricerca applicata,  – afferma Francesco Frendo – va a collocarsi nell’ambito di altre due importanti azioni finalizzate a valorizzare il settore toscano a livello nazionale ed internazionale, cioè l’organizzazione del Setc (Small Engines Technology Conference), un convegno internazionale che si terrà a Pisa nell’ottobre 2014 e la recente costituzione del Movet, un’associazione che mette insieme enti di ricerca ed imprese che si occupano di automotive a livello regionale”.

“In un mondo globalizzato – spiega Marco Pierini – la realizzazione di un centro interuniversitario che aggreghi le risorse presenti sul territorio toscano in questo ambito, si rivela di straordinaria importanza per poter reggere il confronto, sia a livello di massa critica che in termini di competenze ampie e qualificate, con i centri di ricerca e i politecnici europei e mondiali, anche pensando alla possibilità di attrarre nuovi ricercatori e nuovi insediamenti industriali nella nostra regione”.

I dipartimenti che hanno promosso e partecipano al Centro sono tre per l’Unipi (Ingegneria dell’energia, dei sistemi, del territorio e delle costruzioni, Ingegneria civile e industriale ed Economia e management) e uno per Firenze (Ingegneria Industriale). Per quanto riguarda il comitato di gestione ne fanno parte, oltre al direttore e al suo vice, Riccardo Lanzara per l’Unipi e Giovanni Ferrara per quello di Firenze.


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy