• Google+
  • Commenta
5 dicembre 2014

Paolo Caliari, da Verona a Venezia: giornate studio all’Università di Padova

Paolo Caliari

Università degli Studi di Padova – Giornate studio all’Università di Padova su Paolo Caliari

Paolo Caliari

Paolo Caliari

“Per la giovinezza di Paolo Veronese. Da Verona a Venezia” è il titolo del Convegno che si terrà a Padova nelle giornate di martedì 9 in Sale delle Edicole di Palazzo del Capitanio e di mercoledì 10 dicembre in Sala Convegni della Fondazione Cariparo nel Palazzo del Monte di Pietà organizzato dal Dipartimento dei Beni Culturali – archeologia, storia dell’arte, del cinema e della musica dell’Università di Padova e dalla Scuola di Dottorato in Storia, Critica e Conservazione dei beni culturali e curato scientificamente da Vittoria Romani e Mattia Vinco.

Chi è Paolo Caliari

Nato a Verona 1528 Paolo Caliari detto il Veronese ebbe come primo maestro Badile, ma sicuramente fu influenzato dalle opere presenti a Verona di Romanino, Moretto e Savoldo come importanti per la sua formazione culturale furono certamente il Parmigianino che Giulio Romano.

Le giornate di studio su Paolo Caliari si inseriscono nell’ambito delle iniziative cresciute intorno al progetto di ricerca di ateneo intitolato “Giovinezza e maturità di Paolo Veronese” (responsabile scientifico Vittoria Romani) e condotto in collaborazione con il Centro Internazionale di Studi di Architettura Andrea Palladio di Vicenza. Studiosi italiani e stranieri intervengono sui temi della giovinezza e della formazione del pittore nel fondamentale passaggio da Verona, città natale nella quale è testimoniata la sua prima attività, a Venezia, dove troverà la sua piena e precoce affermazione.

Nella giornata di martedì 9 dicembre dalle ore 15.00 in Sale delle Edicole di Palazzo del Capitanio con entrata da Arco Valaresso verranno approfonditi il rapporto di Veronese con il mondo degli architetti, in particolare Sansovino, Palladio, Sanmicheli e le relazioni intrattenute con Daniele Barbaro, figura di umanista e teorico di architettura di grande statura. In questa sessione dei lavori si analizzeranno i modelli di Veronese nelle sue architetture dipinte, ma anche gli architetti e committenti che gravitavano tra Padova e Venezia al tempo di Veronese.

Nella seconda giornata di mercoledì 10 dicembre dalle ore 9.30 in Sala Convegni della Fondazione Cariparo nel Palazzo del Monte di Pietà di Piazza Duomo si affronta lo studio della committenza e del contesto artistico entro cui si formò Veronese e si analizzano le fonti letterarie che ne alimentarono la fama. In chiusura dei lavori dalle ore 15 vengono presentati i risultati del restauro delle due Allegorie ritrovate nel corso della ricerca nella Villa San Remigio a Pallanza (Verbania), e restituite al catalogo del maestro in occasione della mostra ospitata a Vicenza nelle sale del Palladio Museum, tra luglio e ottobre di quest’anno. Il recupero ha offerto l’occasione per ricongiungere le due tele ai Filosofi del Los Angeles County Museum of Art che in origine, come testimoniato da alcune copie antiche, dovevano costituire una serie.


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy