• Google+
  • Commenta
16 gennaio 2015

Unipi: Al Polo Fibonacci “Il cinema va all’università”

Università degli Studi di Pisa – Al Polo Fibonacci Unipi “Il cinema va all’università”. Al via il primo ciclo di proiezioni gratuite per studenti che avranno al centro tematiche legate ai disagi relazionali

Unipi “Il cinema va all’università”

La dipendenza da internet, dalle relazioni sentimentali, dalla famiglia sono i temi dei film protagonisti dell’iniziativa “Il cinema va all’Università”, il primo ciclo di proiezioni gratuite per studenti Unipi che ha l’obiettivo di stimolare e fornire spunti di riflessione sulle dipendenze comportamentali e relazionali, oggi sempre più presenti soprattutto tra i giovani.

La rassegna, organizzata dal Servizio di Ascolto e Consulenza dell’Unipi, con la collaborazione del corso di laurea in Discipline dello spettacolo e della comunicazione, avrà inizio martedì 20 gennaio con la proiezione di
“Disconnect”, film di Henry Alex Rubin del 2012, un intreccio di storie sulla ricerca del contatto umano in un mondo dove ormai la realtà quotidiana creata da computer, videogiochi e social network sembra più vera del reale. L’appuntamento è alle ore 15 nell’Aula Magna del Polo Fibonacci, in via Buonarroti 4 Unipi.

La particolarità dell’iniziativa Unipi è che ogni proiezione sarà introdotta da uno studente del corso di Discipline dello spettacolo e della comunicazione e da tirocinanti psicologhe del Servizio di Ascolto che illustreranno le tematiche al centro dei film e condurranno il dibattito alla fine della serata.

“Le esperienze maturate dal Servizio di Ascolto d’Unipi, che da oltre 10 anni assiste gli studenti in difficoltà nell’affrontare la vita universitaria, ci hanno suggerito di programmare iniziative che possano coinvolgere i ragazzi in riflessioni più ampie – ha commentato Rosalba Tognetti, prorettore per gli Studenti, in occasione della presentazione della rassegna – Con questo primo ciclo di proiezioni abbiamo selezionato uno dei temi che li riguarda più da vicino e speriamo di dar loro spunti e stimoli per affrontare questo tipo di disagi”.

Alla presentazione della rassegna erano presenti anche due psicologhe del Servizio di Ascolto e Consulenza di Ateneo – Federica Gorrasi ed Elisabetta Macchia – con le tirocinanti psicologhe coinvolte nell’iniziativa, Oriana Incognito ed Elisa Manardo.

Il ciclo proseguirà il 12 febbraio con il film “Primo amore” di Matteo Garrone e il 10 marzo con
“Tanguy” di Étienne Chatiliez. Tutte le proiezioni si terranno nell’Aula Magna del Polo Fibonacci, dalle 15 alle 19 Unipi.


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy