• Google+
  • Commenta
19 febbraio 2015

La Gipsoteca di Arte antica Unipi raddoppia il numero di visitatori

La Gipsoteca di Arte antica Unipi

Università degli Studi di Pisa – La Gipsoteca di Arte antica raddoppia il numero di visitatori

La Gipsoteca di Arte antica Unipi

La Gipsoteca di Arte antica Unipi

Tante iniziative per coinvolgere un pubblico più ampio alla Gipsoteca di Arte antica, tra cui “Vanitas. Bellezza e cosmesi nell’antichità” e “Libamus!”, alla scoperta della tavola nella storia

Con attività divulgative legate all’archeologia e il coinvolgimento di un pubblico diversificato, la Gipsoteca di Arte antica dell’Università di Pisa è riuscita, nel giro di un anno, a raddoppiare le proprie presenze passando da 4.870 visitatori nel 2013, a 7.437 nel 2014. Un risultato che conferma il trend di tutti gli 11 musei universitari che, inseriti nel circuito dello SMA, il Sistema museale d’Ateneo, sono riusciti ad attrarre un pubblico più vasto grazie alle varie attività promosse. Nel 2014, oltre al tradizionale programma di conferenze e aggiornamento su temi archeologici, la Gipsoteca ha potenziato il filone della divulgazione culturale rivolta a tutti, in particolare alle scuole, che hanno partecipato con circa 1000 studenti di elementari, medie e superiori.

La raccolta di statue alla Gipsoteca di Arte antica

La raccolta di statue in gesso della Gipsoteca di Arte antica, ospitata nella Chiesa di San Paolo all’Orto nell’omonima piazza, offre una sintesi delle opere più note e significative dell’arte greca, etrusca e romana, accanto a esemplari meno noti o inediti e piccoli manufatti plastici. La Gipsoteca ospita anche la collezione dell’Antiquarium di archeologia classica – 1500 pezzi originali in cui sono rappresentate quasi tutte le classi di manufatti dell’antichità – e le Collezioni Paletnologiche. In questa cornice, sono stati organizzati eventi e cicli di incontri come “Vanitas. Bellezza e cosmesi nell’antichità”, una rassegna che ripartirà anche nel prossimo mese di giugno per riportare il pubblico alla scoperta del concetto di bellezza nel mondo greco e romano.

Tra le novità di quest’anno dell Gipsoteca di Arte antica c’è anche “Libamus!”, un’iniziativa nata in collaborazione con l’Istituto Alberghiero “Matteotti” di Pisa che porterà i visitatori a scoperta della “tavola nella storia”, con degustazioni di piatti dell’epoca greca e romana ed esposizioni di vasellame da tavola e da banchetto in uso nel periodo romano. Inoltre sono in programma numerose altre iniziative speciali che si andranno a inserire nel calendario di eventi cittadini e regionali.


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy