• Google+
  • Commenta
20 ottobre 2015

Riforma delle pensioni: ultime novità da Boeri e Damiano su precoci

Tito Boeri sulla riforma delle pensioni

News riforma delle pensioni 2015: ecco le ultime novità e dichiarazioni di Boeri e Damiano su precoci ed esodati, “le novità introdotte dalla Legge di Stabilità sarebbero insufficienti”

Tito Boeri sulla riforma delle pensioni

Tito Boeri sulla riforma delle pensioni

Oggi Boeri ha presentato il bilancio sociale dell’Inps e ha rilasciato alcune dichiarazioni in merito ad esodati, opzione donna e flessibilità in uscita.

Le ultime notizie sulla riforma delle pensioni e le novità introdotte da Renzi sarebbero insufficienti.

Cesare Damiano intanto, continua la sua lotta per i lavoratori precoci con quota 41 e per le altre modifiche alla Legge Fornero.

Nonostante l’enfasi con cui il Premier Renzi ha presentato il testo della Legge di Stabilità 2016, e nonostante i tagli alle tasse, le novità introdotte per le pensioni all’oggi sono risultate insufficienti ad accontentare tutta la platea di pensionandi che attendevano interventi più decisivi per questa riforma delle pensioni.

L`estensione della no tax area per i pensionati è un intervento rimandato al 2017. I quota 96 attendono ancora risposte e numeri precisi da parte del Governo, incurante del disagio causato dalla riforma Fornero. Opzione donna (in pensione a 57-58 anni con 35 anni di contributi e il 30% circa di taglio sull’assegno Inps), se non arriva l’ok da Bruxelles, rischia di trovare nuovi intoppi.

La settima salvaguardia, nonostante ci siano stati individuati oltre 20mila esclusi dallo stesso Cesare Damiano, troverebbe attuazione solo dopo infinite proteste per ottenere un provvedimento il cui fondo era già stato previsto.

Vediamo quali sono le ultime notizie sulla riforma pensioni e le novità all’oggi che arrivano dai maggiori esponenti politici ed istituzionali.

Riforma delle Pensioni 2015, Boeri: “Interventi parziali creano asimmetrie di trattamento”

Il testo della Legge di Stabilità parla chiaro: gli interventi e le novità per le pensioni introdotte da Renzi accontenterebbero solo una parte dei lavoratori che si apprestano ad andare in pensione. Inoltre questi interventi risultano essere anche troppo dispendiosi, stando a quanto dichiarato dal Presidente dell’Inps , Tito Boeri.

Sarebbe stato importante fare l’ultima riforma delle pensioni, aggiustamenti e piccole riforme ce ne sono state tante, purtroppo questa non sarà l’ultima riforma pensioni: ci sono interventi selettivi, parziali che creano asimmetrie di trattamento, presumibilmente, in assenza di correttivi, daranno la spinta a ulteriori misure parziali, tra l’altro molto costose“.

Un giudizio non certo positivo, determinato anche dai grandi esclusi della riforma pensioni, come i lavoratori precoci e quota 96 Scuola che ormai da anni portano avanti le loro richieste, tentando di salvaguardare i propri diritti.

Flessibilità in uscita necessaria per Damiano, riforma delle pensioni da correggere

In un’Ansa , Cesare Damiano, presidente della Commissione Lavoro della Camera, manifesta la sua intenzione di introdurre quei cambiamenti necessari che sono stati tralasciati in questa Legge di Stabilità: “Ci auguriamo che la legge di Stabilita’ sia l’occasione per una battaglia sui contenuti che abbia l’obiettivo di migliorarla. Noi ai proclami preferiamo gli emendamenti che presenteremo nelle Commissioni e in Aula”.

Da una prima lettura del testo – aggiunge – riteniamo che siano queste le correzioni piu’ importanti: introdurre una forma sperimentale di flessibilita’ nella previdenza; tutelare chi dovesse restare escluso dalle sette salvaguardie utilizzando i risparmi futuri del Fondo esodati; monitorare i costi di Opzione Donna.”

Queste le dichiarazioni riportate dalle ultime notizie sull’argomento. Si prevedono dunque delle modifiche di alcuni punti del testo della manovra finanziaria, come ad esempio la proroga del blocco della perequazione che contraddice ancora la recente sentenza della Corte costituzionale. Nei prossimi tre mesi Renzi ha comunque anticipato che verranno studiate modifiche e verranno apportare novità per gli esclusi dalla riforma della pensione.


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy