• Google+
  • Commenta
26 aprile 2016

Prove scritte concorso scuola: da giovedi concorsone docenti 2016

Prove scritte concorso scuola
Prove scritte concorso scuola

Prove scritte concorso scuola

Ecco quando iniziano le prove scritte concorso scuola 2016: inizio fissato per giovedi 28 aprile per la prima fase del concorsone docenti.

Sono 65 mila le assunzioni previste nel bando del Miur della Buona scuola Renzi-Giannini per il concorso a cattedra, ma gia si annunciano ricorsi da parte delle associazioni come Anief.

Ecco come funzionano le prove scritte del concorso per docenti 2016: come sono composte le commissioni e quali sono, cosa studiare e come prepararsi. Solo gli USR (uffici scolastici regionali) di Veneto e Piemonte svelano la composizione delle commissioni del concorsone, permane il problema del numero dei commissari, nonostante l’aumento del compenso deciso dal Miur.

Giovedi 28 aprile 2016 iniziano le prove scritte concorso scuola per 165.578 docenti precari che dovranno rispondere a 8 domande previste nel bando Miur.

Sempre nel bando del concorso scuola i candidati hanno potuto apprendere cosa studiare in vista delle imminenti date delle prove scritte e come prepararsi per l’ultima prova orale.

Ora che le date del concorsone docenti sono alle porte, i candidati dovranno dimostrare nei 150 minuti di tempo disponibile di avere i requisiti richiesti per ottenere una delle 65 mila assunzioni previste.

Dopo le immissioni in ruolo avvenute nel settembre 2015, quando 90 mila precari delle graduatorie ad esaurimento (Gae) hanno trovato occupazione, adesso tocca alle assunzioni dei docenti abilitati. Tra boicottaggi tentati e poi falliti, e le polemiche sui compensi dei commissari, finalmente anche questa nuova fase della Buona Scuola di Renzi-Giannini prenderà il via con le selezioni della prova computer based.

Prove scritte concorso scuola 2016: 8 domande e lingua straniera al concorsone docenti

Per il premier Matteo Renzi la Buona Scuola rappresenta una grande occasione di riscatto che premierà i più meritevoli. La lunga attesa dei docenti precari potrebbe quindi terminare a breve: infatti l’ultimo concorsone scuola risale al 2012 ed in quell’occasione a vincere la selezione è stato 1 insegnante su 10. Furono in totale 320 mila candidati ad inoltrare la domanda per partecipare al Concorsone che metteva in palio solo 11 mila posti.

Quest’anno ad essere assunto sarà 1 docente su 3, ma il lungo percorso per arrivare alle immissioni in ruolo è stato segnato da numerosi ostacoli. Tra i requisiti previsti per partecipare al concorso docenti, c’era proprio l’abilitazione Tfa (Tirocinio formativo attivo) e Pas (abilitazione conseguita dopo tre anni di esperienza).

Le prove scritte concorso scuola 2016 rappresentano quindi uno degli ultimi ostacoli, dopo la prova orale finale. Gli aspiranti docenti dovranno quindi rispondere ad 8 domande sulla materia di insegnamento, di cui 2 in lingua straniera. Le prove avverranno nello stesso momento su tutto il territorio nazionale e i turni sono divisi per insegnamento. In alcuni casi sono previste anche due sessioni: una al mattino ed una al pomeriggio, per velocizzare i tempi in vista delle prime assunzioni che dovrebbero esserci a settembre 2016.

Iniziano le prove scritte concorso scuola: date calendario Miur

Il bando del Miur, che stabiliva i requisiti d’accesso e disciplinava le varie fasi concorsuali, è arrivato tra mille polemiche. In primis per il grande ritardo che potrebbe far slittare le assunzioni previste a settembre: infatti inizialmente il bando concorso docenti era atteso per il 1 dicembre 2015, ma è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale solo il 29 febbraio.

Altra polemica ha riguardato l’ammissione alle prove scritte concorso scuola 2016: la Buona Scuola di Renzi-Giannini ha escluso tutti i docenti precari non abilitati dalle 65 mila assunzioni che si aggiudicheranno i prossimi vincitori del bando.

Il compenso dei commissari, fissato inizialmente ad 1 euro l’ora e che sarà rettificato con un prossimo emendamento, ha rischiato di far saltare l’intero Concorsone. Nessun boicottaggio, anche perchè il Miur ha stabilito che se il numero dei commissari sarà insufficiente farà ricorso al personale docente universitario che non si potrà sottrarre alla chiamata.

Novità USR uffici scolastici regionali per le prove scritte concorso scuola

Novità USR uffici scolastici regionali

Gli Uffici scolastici regionali nelle ultime ore stanno pubblicando gli elenchi dei commissari chiamati a giudicare gli aspiranti docenti. Ma come conoscere i nomi dei commissari?

Molte Regioni hanno dovuto riaprire i termini di presentazione delle domande, data la scarsa affluenza causata dai compensi troppo bassi.

Sempre sui siti degli USR sono stati pubblicati i nomi dei candidati suddivisi per classi che a partire da giovedi 28 aprile dovranno misurarsi con le domande della prova scritta del concorso docenti 2016.


© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy