Fav
  • Google+
  • Commenta
19 giugno 2006

Università e Cus Parma tra i finalisti del premio “cultura di gestione”

Il progetto presentato riguarda il campo pratica golf del Campus, che avrà un’attrezzatura all’avanguardia anche per giocatori con disabi

Il progetto presentato riguarda il campo pratica golf del Campus, che avrà un’attrezzatura all’avanguardia anche per giocatori con disabilità

Con il progetto “…golf, sport per ricchi …di passione, anche disabili e anche ciechi e anche tutte e tutti”, l’Università degli Studi di Parma e il CUS Parma sono tra i 5 finalisti del Premio “Cultura di gestione”, promosso da Federculture, giunto quest’anno alla quarta edizione e presentato durante la manifestazione Sportalia – Salone dello Sport, all’interno di Euro PA – Fiera di Rimini (15-17 giugno 2006).
Illustrato alla stampa il 27 gennaio scorso alla presenza del Rettore Gino Ferretti, il progetto riguarda la trasformazione del campo pratica golf con l’obiettivo di rendere il “Golf Club Sant’Elisabetta” il circolo di riferimento del golf provinciale e non solo, grazie ad un’attrezzatura all’avanguardia per giocatori con disabilità e alla varietà di possibilità di gioco per tutti i frequentatori.
L’intervento prevede anche l’installazione di 4 postazioni speciali, dotate di particolari strumenti che permetteranno il gioco anche ai disabili, e la collocazione di mappe tattili che riprodurranno il campo da golf. Il tutto grazie al finanziamento di circa 200.000,00 euro, messo a disposizione dall’Università e dal Cus Parma. Rientrando nei 5 finalisti per il “Premio speciale delle Politiche di gestione e valorizzazione dei servizi e degli impianti sportivi”, il progetto della prof.ssa Emilia Caronna, delegata del Rettore a “Iniziative per studenti disabili e fasce deboli”, e del presidente del CUS avv. Matteo De Sensi, sarà inserito all’interno di un cd-rom, la cui consegna avverrà in occasione della cerimonia di premiazione che si svolgerà in autunno.
Realizzato in collaborazione con il Ministero per i Beni e le Attività Culturali, la Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento della Funzione Pubblica, la Conferenza delle Regioni, l’ANCI, l’UPI, il Formez, Legambiente, il Premio si avvale quest’anno dell’apporto di nuovi partner come Legautonomie, l’AICCRE e il CTS-Centro Turistico Studentesco e Giovanile e si rivolge a enti locali, regioni, amministrazioni pubbliche centrali e periferiche, scuole, università, soggetti pubblici o privati che gestiscono beni e attività culturali, fondazioni, associazioni e organizzazioni non profit, con l’obiettivo di monitorare, mettere in luce, comunicare e incoraggiare le migliori iniziative e le dinamiche che investono il settore culturale e del tempo libero.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy