• Barnaba
  • Buzzatti
  • Alemanno
  • Quaglia
  • Bruzzone
  • Coniglio
  • Bonetti
  • di Geso
  • Dalia
  • Romano
  • Califano
  • Tassone
  • Valorzi
  • Ward
  • Scorza
  • Bonanni
  • Pasquino
  • Miraglia
  • Rossetto
  • Cacciatore
  • Chelini
  • Romano
  • Napolitani
  • Liguori
  • Cocchi
  • Leone
  • Casciello
  • Boschetti
  • Paleari
  • Baietti
  • Gnudi
  • Catizone
  • Rinaldi
  • Algeri
  • Andreotti
  • Falco
  • Meoli
  • Grassotti
  • Mazzone
  • De Luca
  • Quarta
  • Gelisio
  • De Leo
  • Santaniello
  • Crepet

Atenei in rete: l’Università Telematica Guglielmo Marconi

13 Luglio 2006

All’avanguardia per la strutturazione, questa università romana, costituita nel terzo millennio, vanta già un primato: quello di esser All’avanguardia per la strutturazione, questa università romana, costituita nel terzo millennio, vanta già un primato: quello di essere la prima open university italiana, pubblica e non statale, riconosciuta nel 2004 dal MIUR.

Il suo punto di forza consiste nell’attivazione di tecniche nuove ed innovative sotto il profilo formativo tramite l’applicazione di adeguate strategie di ricerca basate sulle soluzioni tecnologicamente più avanzate e mediante l’integrazione di strumenti di comunicazione “non residenziale” quali l’e-learning, le chat, i forum, le videoconferenze e le più tradizionali attività seminariali.
Si articola in un centro nazionale con tecnologie e risorse residenti ed una rete di poli decentrati forniti anch’essi della strumentazione necessaria a garantire la fruibilità e l’accesso all’informazione ed alla formazione da parte degli studenti iscritti.
Mission dell’ateneo è creare un nuovo modello di apprendimento che utilizzando per l’appunto i ricorsi telematici, dunque le tecnologie digitali ed internet, garantisca elevati standard culturali per i corsi universitari.
Non trascurabile inoltre l’aspetto “sociologico”: questa università volutamente aperta intende, infatti, svolgere una funzione strategica per la costituzione di competenze sostanziali ai fini di una preparazione professionale nonché per promuovere e diffondere la cultura del mondo digitale, applicandola al momento educativo.

© Riproduzione Riservata