• Baietti
  • Mazzone
  • Crepet
  • Casciello
  • Buzzatti
  • Ward
  • Chelini
  • De Luca
  • Boschetti
  • Rinaldi
  • Pasquino
  • Coniglio
  • Liguori
  • Scorza
  • Alemanno
  • Romano
  • Gnudi
  • Algeri
  • Cocchi
  • Quarta
  • Falco
  • di Geso
  • Dalia
  • Tassone
  • Napolitani
  • Gelisio
  • Santaniello
  • Quaglia
  • Rossetto
  • Paleari
  • De Leo
  • Romano
  • Valorzi
  • Leone
  • Barnaba
  • Cacciatore
  • Califano
  • Bruzzone
  • Bonetti
  • Miraglia
  • Meoli
  • Andreotti
  • Bonanni
  • Grassotti
  • Catizone

Montecchio capitale della solidarietà

14 Luglio 2006

Colore, identità, handicap e quant’altro possa creare differenze e discriminazione scompaiono magicamente per 5 giorni dietro il sipario de Colore, identità, handicap e quant’altro possa creare differenze e discriminazione scompaiono magicamente per 5 giorni dietro il sipario dei Mondiali Antirazzisti, grande manifestazione annuale di Montecchio (RE) giunta alla decima edizione.

Si tratta di un fenomeno ancora poco conosciuto, ma che si sta facendo gradualmente spazio tra gli appuntamenti fissi del mondo giovanile. L’idea nasce dalla constatazione giornaliera di innumerevoli discriminazioni e fenomeni di esclusione sociale. Il progetto della cittadina emiliana vuole offrire un momento di conoscenza reciproca, di avvicinamento al “diverso”. I dieci anni di questi mondiali hanno dimostrato che è possibile vivere insieme e mescolare le culture. E per creare aggregazione e coesione non c’è niente di meglio che il calcio, lo sport “parlato” in tutto il mondo. Il torneo vede infatti la partecipazione di numerose squadre provenienti da tutti i Paesi. Una grande Babele dove ci si intende tirando calci ad un pallone, con il massimo del fair play. All’inizio era solo una grossa scommessa, oggi è diventata un’importante vittoria, soprattutto nell’ambito di una società mondiale che ogni giorno che passa diventa sempre più multiculturale.
La manifestazione di Montecchio non offre solo il torneo di calcetto. Il programma prevede ogni sera concerti, occasioni per dibattiti e confronti e, naturalmente, cibi e bevande a costi contenuti per tutti. L’ampio campeggio in cui si svolgeranno tutte le attività previste, avrà anche due ristoranti, uno stand per kebab e tre bar.
La partecipazione è completamente gratuita, gli organizzatori fanno però appello al buon cuore dei singoli gruppi, invitandoli a raccogliere dei fondi.
Il programma completo della manifestazione può essere consultato sul sito www.mondialiantirazzisti.org.

© Riproduzione Riservata