• Google+
  • Commenta
14 maggio 2010

Biennale Internazionale del Design all’Università di Camerino

Biennale Internazionale del Design: presentazione del progetto e prospettive future: è questo il tema dell’importante incontro che si terrà il prossimo giovedì 13 maggio presso la Scuola di Architettura e Design dell’Università di Camerino a partire dalle ore 17.00.

L’edizione ha preso il via da pochi giorni e tutti gli eventi in programma, in primis la conferenza di Gillo Dorfles, hanno ottenuto un notevolissimo successo di pubblico. L’incontro sarà quindi l’occasione per presentare e promuovere il più ampio e complesso progetto Biennale Internazionale del Design che si terrà, ogni due anni, a partire dal 2012 sul territorio marchigiano.

Sebbene l’Italia sia internazionalmente riconosciuta come il Paese del design, nel nostro Paese il sistema della formazione pubblica nel campo del design è molto recente, anche se in rapida crescita su tutto il territorio nazionale.

Da questa riflessione è scaturita l’esigenza di concepire una manifestazione internazionale che possa promuovere e supportare il design come fattore strategico per l’economia italiana e locale e per la competitività internazionale dei nostri giovani talenti e delle nostre imprese: è nato così il progetto Biennale Internazionale del Design, un complesso di eventi culturali (mostre, workshop, conferenze, dibattiti, ecc.) articolati e coordinati intorno ad un tema nodale della contemporaneità, di riflessione per la cultura del progetto e per la cultura imprenditoriale.

La Biennale Internazionale del Design è organizzata con il sostegno della Regione Marche, della Provincia di Ascoli Piceno, dei Comuni di Ascoli Piceno, San Benedetto del Tronto, Spinetoli, Offida, di Confindustria Ascoli Piceno, della Camera di Commercio di Ascoli Piceno, dell’ADI – Associazione per il Disegno Industriale, della Delegazione Marche Abruzzo Molise e con il contributo determinante della Fondazione CARISAP.

Tutti i dettagli (orari e giorni di apertura, recapiti telefonici, titoli degli incontri e dei seminari) sono disponibili nel sito www.biennaledeldesign.it.

Sebastiano Liguori

Google+
© Riproduzione Riservata