• Google+
  • Commenta
19 giugno 2010

Un nuovo ospedale per la Facoltà di Medicina dell’Università di Salerno

La Facoltà di Medicina dell’Università degli Studi di Salerno otterrà il sostegno del Ministero della Salute. A garantirlo è stato il Ministro, Ferruccio Fazio, che il 18 giugno ha fatto visita al Campus di Fisciano annunciando la firma dell’accordo di programma che sblocca i fondi per il nuovo ospedale e sostenere così lo sviluppo della Facoltà di Medicina dell’Ateneo Salernitano.

La cifra si aggira intorno ai 150 milioni di euro stanziati nella legge n. 20 per l’edilizia sanitaria, gestiti dalla Regione e giá inseriti nel protocollo d’intesa che l’ex presidente Bassolino venne a firmare a Salerno nel gennaio del 2009. L’accordo di programma siglato nel corso dell’incontro permetterà, così, dì sbloccare l’erogazione di questo finanziamento tanto atteso, che vedrà le firme della Regione, dell’Universitá e dell’Azienda ospedaliera, la cui operatività necessita della presa d’atto del Ministero, che Fazio ha garantito di voler apporre senza indugi con una promessa nella quale ha dichiarato “verrò io stesso a firmare qui l’accordo”. Un impegno in cui l’Universitá e l’ospedale speravano da un bel po di tempo. “Abbiamo voluto dimostrare al ministro quello che abbiamo realizzato – spiega il rettore Raimondo Pasquino Far comprendere che non chiediamo atti di liberalitá, ma di essere in grado d andare avanti con i nostri progetti“.

Rendere funzionale l’ospedale è una condizione necessaria per offrire a Medicina lo spazio e gli strumenti utili per mandare avanti la ricerca e i tirocini dei neolaureati. Il progetto prevede otto edifici, altre due torri, un parcheggio multipiano e un innesto diretto dalla tangenziale. “Oggi abbiamo ottenuto due risultati importanti – ha affermato il direttore generale del “Ruggi”, Attilio BianchiIn tempi brevissimi il consiglio dei ministri emanerá il decreto che prende atto della costituzione dell’azienda ospedaliera universitaria; inoltre si è deciso che i 150 milioni della legge 20 potranno esserci erogati anche se non si perfeziona il piano regionale, operando in stralcio e aggirando l’ostacolo che finora ci impediva l’accesso al finanziamento”.

Il ministro Fazio, facendo leva sull’importanza della sinergia creatasi tra Ateneo e ospedale, ha partecipato al convegno organizzato presso il Campus su Scuola medica e nuova Facoltá, ricevendo in dono il sigillo dell’Universitá di Salerno e, dal manager Bianchi, una edizione unica del Regimen Sanitatis (i precetti della Scuola medica), avvolta da un targa con il ringraziamento per l’impegno messo in campo.

In attesa dei 150 milioni, la struttura ospedaliera ha avviato i lavori per il nuovo Pronto soccorso, che dureranno 450 giorni trasformando uno spazio di 800 metri quadri in un’area d’emergenza di cinquemila metri, con un’organizzazione all’avanguardia in tutti i settori di competenza. “Continueremo a garantire le funzioni anche durante i lavori, ma i disagi sono inevitabili ed è bene si sappia che andiamo incontro a un anno e mezzo di sofferenze – ha avvisato Bianchi. I complimenti per l’apertura del cantiere sono arrivati anche dall’ex vicepresidente della Regione, Antonio Valiante, che nella scorsa legislatura si è adoperato affinché l’ente finanziasse l’opera con l’apertura di un mutuo.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy