• Google+
  • Commenta
15 giugno 2010

Università degli Studi di Palermo: Alla scoperta di tesori botanici sconosciuti

Palermo. Nella sua lunga carriera ha scoperto trentasei nuove specie di piante, attribuendo per la prima volta nome e identità a tesori botanici mai censiti prima. Domani, martedì 15 giugno 2010, alle 18.30, nello Spazio eventi del Mondadori Multicenter di Palermo (via Ruggiero Settimo 16), Franco Maria Raimondo, direttore dell’Orto botanico della città – il giardino scientifico più antico d’Europa – proporrà attraverso fotografie e disegni un’affascinante cavalcata tra le piante che ha scoperto, gran parte delle quali in Sicilia, tra le Madonie e i Nebrodi: alcune scovate dopo estenuanti campagne di ricerca, altre per caso, nel corso di una passeggiata o di una pausa tra i boschi.

È questo il settimo degli otto incontri dedicati a “Il piacere della ricerca”: un ciclo di talks con la città, organizzato dall’Ateneo in collaborazione con Mondadori Multicenter, per viaggiare dentro ultime scoperte e intuizioni originali. L’iniziativa, nata dalla pubblicazione da parte dell’Università del volume “150 idee di successo”, è un’occasione per conoscere da vicino, attraverso un linguaggio divulgativo, temi di interesse collettivo. Dalla scienza all’arte, dalla qualità dei centri urbani all’ambiente, un percorso che parte dal passato per arrivare alle nuove frontiere.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy