• Google+
  • Commenta
18 luglio 2010

Azienda Ospedaliera Universitaria di Padova: grande passo nella ricerca medica

Far nascere da genitori portatori di malattie genetiche un figlio sano, rispettando la legge 40: ci sono riusciti nell’azienda ospedaliera universitaria di Padova.

Attraverso la diagnosi pre-concepimento sull’ovocita, come riportano i giornali locali, è venuto alla luce da alcune settimane un bimbo in perfetto stato di salute, figlio di una donna colpita dalla sindrome di Smith Lemli Opitz.

La tecnica dell’equipe sanitaria padovana consente di selezionare non gli embrioni ma gli ovociti prima della fecondazione.

Un piccolo grande passo nella ricerca medica che permetterà a questo bambino di muovere…il suo primo passo.

Giampaolo Felli

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy