• Google+
  • Commenta
11 settembre 2010

In viaggio in Turchia alla scoperta delle missioni archeologiche della Sapienza

La Fondazione Roma Sapienza conferma una volta di più l’impegno nel potenziamento e nella promozione delle missioni archeologiche del primo ateneo della capitale in giro per il mondo. Dal 17 al 28 Settembre, nell’ambito dell’iniziativa “Alla scoperta delle eccellenze della Sapienza”, la Fondazione propone un viaggio in Turchia per visitare gli scavi archeologici ancora in corso.

Attraverso un programma ideato dalla professoressa Marcella Frangipane della Facoltà di Scienze Umanistiche e coordinatrice delle attività archeologiche dell’Università in Turchia, i partecipanti avranno la possibilità di intraprendere un viaggio a ritroso nel tempo fino agli albori della cultura umana.

Il viaggio, infatti, avrà come mete principali Istanbul, la regione della Cappadocia e la Turchia dell’Est, ossia quella zona che un tempo era identificata come l’alta Mesopotamia. Quest’ultima, culla culturale dell’uomo, ha visto nascere importanti civiltà e succedersi diverse dominazioni, è stata la cerniera economica e culturale tra mondi molto diversi che qui si sono incontrati e molto spesso scontrati: assiri e babilonesi, greci e romani, bizantini e turchi, persiani e arabi, armeni e curdi. Una regione dalle mille sfaccettature, che solo da poco riapre le sue porte al turismo.

In questo modo l’archeologia oltre a riportare alla luce pezzi di storia lontanissima, si fa tramite concreto tra gli individui e la storia.

Arturo Catenacci

Google+
© Riproduzione Riservata