• Google+
  • Commenta
16 settembre 2010

Università Carlo Cattaneo: PMI. AIM Italia di Borsa Italiana: una fonte di finanziamento per la crescita

Un’occasione per conoscere un nuovo strumento dedicato alle piccole e medie imprese che vogliono accedere a nuovi capitali in un ambiente studiato appositamente per le loro esigenze: si terrà il prossimo lunedì 20 settembre a partire dalle ore 16 all’Università Carlo Cattaneo – LIUC un convegno promosso insieme ad ANDAF (Associazione Nazionale Direttori Amministrativi e Finanziari) e in collaborazione con Borsa Italiana, Centrobanca (Gruppo UBI Banca), KPMG.

A seguito dell’integrazione tra Borsa Italiana e London Stock Exchange, è stato creato un nuovo mercato: AIM Italia.

Questo strumento è dedicato alle PMI e rappresenta un percorso veloce e flessibile che permette di entrare in contatto con investitori nazionali e internazionali.
Il modello di riferimento di questo mercato è AIM, presente in Inghilterra da ormai 15 anni che oggi può contare un insieme di 1.400 imprese. L’equilibrio garantito da AIM Italia tra flessibilità di accesso per le piccole e medie imprese da un lato e necessità di garanzie per gli investitori dall’altro è garantito dalla figura del Nominated Adviser (Nomad), una banca o un adviser, preventivamente sottoposto all’ammissione al Registro di Borsa Italiana, che si impegna a valutare l’appropriatezza della società per la quotazione e che la accompagna durante tutta la permanenza sul mercato.

Scopo dell’incontro è fornire alle imprese presenti un quadro completo di informazioni che permetta loro di valutare nel concreto la possibilità di avvicinarsi a questo nuovo strumento per le proprie esigenze di finanziamento della crescita.

Il programma prevede una serie di interventi inerenti la preparazione alla quotazione, prospettive ed opportunità, il ruolo del NOMAD nell’accompagnare la PMI in Borsa, il ruolo delle società di revisione nel processo di quotazione e l’esperienza di una società quotata.

Google+
© Riproduzione Riservata