• Google+
  • Commenta
9 settembre 2010

Università degli studi di Catania: Nanoscienze e nanotecnologie, come ottenere finanziamenti europei

Domani mattina giornata sulle opportunità del VII Programma quadro per i ricercatori catanesi

Si svolgerà domani mattina, venerdì 10 settembre, a partire dalle 10, nell’aula magna del Palazzo centrale dell’Università di Catania la giornata nazionale di lancio del V bando Nanosciences, Nanotechnologies, Materials & New Production Technologies (Nmp) del VII Programma quadro di ricerca.

L’evento, organizzato per conto del Miur dall’Agenzia per la promozione della ricerca europea (Apre), in collaborazione con l’Area della Ricerca dell’Ateneo catanese, sarà l’occasione per presentare ufficialmente le opportunità offerte dal V bando Nmp, specifico per chi opera nel campo delle nanoscienze, delle nanotecnologie o dei nuovi materiali, pubblicato lo scorso 20 luglio.

La prima sessione dell’incontro, che si aprirà con gli indirizzi di saluto del rettore Antonino Recca, sarà coordinata da Ezio Andreta, presidente dell’Apre, e vedrà la partecipazione di Mario Alì, direttore generale per le Strategie e lo sviluppo dell’internazionalizzazione della Ricerca scientifica e tecnologica (Rst) del Miur, di Renzo Tomellini, capo unità materiali della Commissione europea, di Elisa Molinari, delegato nazionale Nmp e di Daniele Malfitana e Gaetano Di Stefano, dello sportello Apre Sicilia, importante punto di contatto che offre servizi ai ricercatori siciliani.

La mattinata continuerà con una tavola rotonda dal titolo “La rete dei distretti nanotecnologici in Italia: esperienze e suggerimenti per il futuro”, alla quale parteciperanno Giovanni Marletta, del Distretto tecnologico Micro e Nanosistemi, Aldo Romano, del Distretto tecnologico pugliese High-tech, Nicola Trevisan, di Veneto Nanotech, Gianluca Cicala, associato di Scienze e tecnologie dei materiali dell’Università di Catania, Rosario Corrado Spinella, direttore dell’Istituto per la microelettronica e microsistemi del Cnr di Catania e Salvatore Coffa, della St Microelectronics. Coordinerà il dibattito Fabrizio Cobis, della Direzione generale per il Coordinamento e lo sviluppo della Ricerca del Miur.

Google+
© Riproduzione Riservata