• Google+
  • Commenta
7 settembre 2010

Università degli studi di Padova: Nuovi antibiotici grazie alla “mappa” del ribosoma di Ada Yonath

Il Nobel ospite al Dipartimento di Scienze Chimiche

Che Ada Yonath sia una delle quattro Nobel Women che, nel 2009, ottenne il Nobel era già di per se una notizia in un modo scientifico di élite popolato da maschi, che poi vincesse nello stesso settore scientifico (la chimica) di Marie Curie, prima donna Nobel al mondo, poteva passare come una curiosa coincidenza, ma non che la sua ricerca fosse destinata a entrare prepotentemente nella vita di tutti noi.
Insieme all’americano Thomas A. Steitz e a Venkatraman Ramakrishnan, britannico di origine indiana, Ada Yonath ha mappato i ribosomi. I ribosomi, in tutti gli organismi, sono il “banco” dove si montano le proteine, tuttavia pur conoscendo la funzione del ribosoma poche erano le prospettive di costruzione di nuovi antibiotici, perché nulla si conosceva della sua struttura.

Il dilemma scientifico, fino alla scoperta di Ada Yonath, era quello di sapere cosa colpire con un antibiotico, ma non il punto specifico per ottenere il migliore risultato.

E se, nel terzo millenio, il problema è proprio quello della resistenza agli antibiotici ora, grazie alla scoperta di Yonath, si possono “costruire” nuovi antibiotici perché sono conosciuti i bersagli specifici da colpire.

Mercoledì 8 settembre alle ore 11.00, in aula A del Dipartimento di Scienze chimiche dell’Università di Padova, via Loredan 6, il nobel Ada Yonath terrà un seminario dal titolo The amazing ribosome, its tiny enemies and hints about its origin.

Google+
© Riproduzione Riservata