• Google+
  • Commenta
20 settembre 2010

Università degli Studi di Udine: biotecnologie e fonti energetiche rinnovabili: cina chiama, udine risponde

Dall’Accademia di Guangxi per discutere opportunità di collaborazione con l’Università friulana

La ricerca dell’ateneo di Udine nei campi delle biotecnologie e della produzione di energie da fonti rinnovabili sono al centro dell’interesse della delegazione cinese della Guangxi Academy of Sciences, in visita per due giorni all’università di Udine per incontrare e confrontarsi con i ricercatori e verificare le opportunità di collaborazione tra Udine e la Cina in questi settori. La delegazione, giunta oggi nel capoluogo friulano, ha incontrato in mattinata, nella sede di palazzo Florio, sei gruppi di ricerca dell’ateneo, appartenenti ai dipartimenti di Energetica e macchine, Scienze agrarie e ambientali e Scienze e tecnologie chimiche.

«La visita – dice il rettore Cristiana Compagno – conferma che l’eccellenza della ricerca svolta all’università di Udine è sotto i riflettori della comunità scientifica internazionale. Si tratta, inoltre, di un obiettivo raggiunto, per una comunità universitaria come quella di Udine che punta con decisione all’internazionalizzazione della ricerca e del sapere, esercitando la sua naturale funzione di universalità e di territorialità, , per essere, sempre più, un ateneo di riferimento al centro dell’Europa».

«La Cina – dice il delegato per la ricerca e il trasferimento tecnologico dell’ateneo friulano, Michele Morgante – è diventata negli ultimi dieci anni una vera potenza nel campo della ricerca scientifica, seconda solo agli Stati Uniti, con un progresso rapido e inaspettato grazie a ingenti investimenti finanziari per creare le infrastrutture e a una illuminata politica di rientro dei cervelli per procurarsi il capitale umano necessario. È quindi sempre più strategico per il nostro ateneo stringere rapporti con istituzioni di ricerca di questo Paese». Gli studiosi cinesi «hanno dimostrato – conclude Morgante – particolare interesse per i temi riguardanti le biotecnologie, la produzione di bioetanolo e la produzione di energia da fonti rinnovabili».

La delegazione cinese, composta da sei membri, è guidata dal professor Huang Ribo, presidente dell’Accademia delle Scienze di Guangxi e vicepresidente della regione autonoma Guangxi Zhuang, già senatore nel governo centrale della Repubblica popolare cinese. Nel pomeriggio visiterà i dipartimenti dell’ateneo friulano, il Parco scientifico e tecnologico “Luigi Danieli” di Udine e Confindustria Udine. Nella giornata di domani, sabato 18 settembre, la delegazione incontrerà il sindaco di Udine Furio Honsell. Seguirà il saluto agli studenti cinesi dell’università di Udine.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy