• Google+
  • Commenta
27 ottobre 2010

Il progetto “WNMP: Device Remote Management” vince l’edizione 2010 dello Start Cup dell’Università di Salerno.

La natura del progetto
Il progetto prevede lo sviluppo e la successiva distribuzione commerciale di applicazioni software e di accessori hardware. Tali applicazioni consentono il supporto al controllo remoto (bidirezionale) di dispositivi elettronici intesi come network element, per mezzo di un palmare o un telefonino di ultima generazione, il tutto avvalendosi di un nuovo protocollo WNMP ideato a partire dal protocollo SNMP.
Le applicazioni verranno rese disponibili per la vendita e il successivo supporto ai clienti mediante un framework web-based associato.
Il mercato di riferimento è caratterizzato da molteplici ambiti di applicazione che spaziano dal controllo dell’efficienza energetica per l’industria, ai servizi pubblici, soprattutto in ambito ambientale, per finire con la domotica.
Possibili destinatari dei prodotti/servizi

•Organizzazioni interessate al monitoraggio remoto di dispositivi di pubblica utilità (controllo della raccolta differenziata per i cassonetti piuttosto che reti di viabilità).

•Controllo universale dei dispositivi TV, radio e comfort-habitat domestico.

• Monitoraggio dell’efficienza energetica del pannello fotovoltaico industriale con variazione dell’inclinazione e dell’orientamento.

• Obiettivo finale del Concorso Start Cup Unisa è favorire lo sviluppo economico del territorio di riferimento attraverso il sostegno alla nascita di imprese innovative. Il Concorso si rivolge a soggetti proponenti idee riguardanti I’applicazione di nuove tecnologie in un campo di attività economica e che aspirano a costituire un’impresa.

I vincitori degli Start Cup si contenderanno il Premio Nazionale per l’Innovazione il prossimo 3 Dicembre a Palermo.

La compagine sociale del progetto WNMP S.r.l.

Paolo Rocca Comite Mascambruno (Università di Salerno), ingegnere elettronico, dal 2000 è il Webmaster dell’Università, e dal 2008, con analoghe funzioni, afferisce all’ufficio Rapporti con la Stampa. E’ valutatore per i sistemi di qualità industriali. Dottorando in Ingegneria dell’informazione presso la Scuola di Dottorato in Ingegneria di Salerno svolge la propria attività di ricerca nell’ambito delle applicazioni web based di monitoraggio e controllo, per il supporto all’industria, alla domotica, all’ambiente e alla medicina. Nell’ambito del progetto WNMP si interessa della pianificazione strategica e della rete commerciale, della progettazione e della gestione aziendale.
Natalia Marsilia si è laureata in Fisica presso l’Università di Salerno. Ha partecipato (e continua a collaborare) a numerosi progetti in diverse aziende del settore IT (IBM, Engineering, Trend, STMicroelectronics, TIM) in qualità di project leader nell’ambito dello sviluppo software, acquisendo una notevole esperienza specifica in campi Hi-Tech per l’innovazione di processo e di prodotto. Nell’ambito del progetto WNMP si interessa del coordinamento dello sviluppo software.
La WALT Sr.l. è una società, con sede a Montecarlo, che si interessa di trading internazionale per differenti prodotti con una consolidata esperienza nell’ambito delle problematiche di commercio e contrattualistica internazionali. Inoltre è interessata alla partecipazione nello start up di società nascenti nel settore innovazione e hi-tech. Nell’ambito del progetto WNMP cura tutti gli aspetti amministrativi e contabili e tutte le problematiche relative agli aspetti di internazionalizzazione e legali della rete commerciale.

Breve intervista all’ing. Paolo Rocca Comite Mascambruno, dell’Università di Salerno, e alla dottoressa Natalia Marsilia soci presentatori dell’idea vincitrice.
Ingegnere Rocca, quali le prospettive del vostro progetto imprenditoriale che ha vinto la Start Cup di quest’anno?
Le prospettive sono molteplici e in continua evoluzione. In particolare, sfruttando l’ampia diffusione dei cellulari e palmari e la consolidata attitudine nell’utilizzo degli stessi da parte di tutte le persone di ogni fascia di età il progetto mira ad utilizzare gli stessi cellulari come “telecomandi” universali tanto per i dispositivi domestici quanto per i dispositivi e i sensori industriali. Particolarmente interessanti, poi, sono le applicazioni in ambito energetico ed ambientale oltre che nei servizi di pubblica utilità. Attualmente stiamo valutando l’opportunità di costituire uno Spin Off con l’Università di Salerno allo scopo di consolidare l’interazione con l’Ateneo all’interno del quale sono maturate parte delle competenze e gli stessi ambiti applicativi.

Ingegnere Rocca, l’Ateneo quindi come volano d’impresa oltre che di ricerca
Sicuramente l’Ateneo salernitano, grazie alle numerose iniziative in campo, stimola la ricerca nella direzione dell’impresa stessa. Soprattutto in un periodo di sensibile contrazione di tutti i finanziamenti alla ricerca è l’impresa stessa che deve intervenire nel supporto di tutti i progetti di ricerca innovativa, in tutti gli ambiti e i settori. Questo è lo spirito che mi ha stimolato, sulla base delle attività di ricerca sviluppate nel dottorato in Ingegneria e alle esperienze maturate nell’ambito del curriculum lavorativo nella stessa università e all’esterno, a coinvolgere altri soggetti in un progetto imprenditoriale che promuovesse la stessa ricerca verso un mercato competitivo. L’idea risultante è quella dello sviluppo di una serie di strumenti e di applicazioni di largo consumo che rendono appetibile e “spendibile” la ricerca dello stesso Ateneo.

Dottoressa Marsilia, come è nata l’idea del progetto ?
L’idea base è stata quella di pensare al telefono cellulare come strumento universale di controllo e di comando grazie alle mie conoscenze architetturali dei sistemi di network management. Ciò ha portato alla definizione di un protocollo WNNP e allo sviluppo di una piattaforma integrata di gestione. Questo significa, in termini più semplici, che si è realizzato un software, di alta tecnologia, mediante il quale il cellulare diventerà un elemento universale.

Dottoressa Marsilia,possiamo quindi dire che questo progetto ci farà entrare in una nuova realtà trasformando il nostro modo di gestire il telefonino .

Questo progetto si inserisce in uno scenario all’interno del quale l’orientamento del mercato è esattamente questo della convergenza verso l’apparecchio telefonico. Certamente le possibilità d’uso del telefonino aumenteranno e le applicazioni saranno appetibili tanto per il mondo industriale quanto per quello della domotica. Le dimensioni del mercato potenziale sono rapportabili alla quantità di telefonini venduti nel mondo.

Quali saranno gli sviluppi dell’iniziativa nel prossimo futuro?
Al momento siamo impegnati nella stesura degli elaborati utili alla partecipazione al prossimo Premio Nazionale dell’Innovazione del 3 Dicembre a Palermo dove speriamo di distinguerci e di valorizzare il nome dell’Università di Salerno che rappresenteremo in quella sede. Dal punto di vista imprenditoriale, oltre all’ipotesi Spin Off stiamo consolidando accordi per lo sviluppo di applicativi specifici nei settori della pubblica utilità.

Cosa direste a un possibile investitore per convincerlo a finanziare le vostre attività future?
Semplicemente che l’iniziativa si caratterizza per una molteplicità di applicazioni possibili e per un mercato estremamente recettivo basato su tre elementi: marcata diffusione dello strumento e della tecnologia (il telefono cellulare), elevato rapporto guadagni/investimenti già nel breve periodo e, infine, il fatto che tutte le applicazioni ricadano tanto nel mercato consumer quanto in quello industriale e, ultimo per ordine ma non per importanza, quello della pubblica utilità.

In bocca al lupo per le prossime attività allora!
Crepi! Ci raccomandiamo, la prossima volta utilizzi una delle nostre applicazioni per supportare questa intervista, potrebbe regolare le luci in sala, le impostazioni del mixer o l’ordine delle sigle e degli stacchi musicali, semplicemente e direttamente dal suo telefono cellulare.
A presto.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy