• Google+
  • Commenta
18 ottobre 2010

Unisa in crescita: 6.500 gli iscritti

Nonostante il periodo di crisi che ha colpito le università italiane e i seri dubbi sulla partenza dell’anno accademico, sono molti gli studenti, ben 6.500, che hanno deciso di dare fiducia alle offerte formative proposte e iscriversi per l’anno accademico 2010/2011 presso l’ateneo salernitano.

Gli studenti, ovviamente, hanno dovuto sottoporsi a test d’ingresso valutativi o selettivi alla fine dei quali, una volta superati, nel caso dei test selettivi, possono procedere all’immatricolazione o aspettare, per chi non è entrato, lo scorrimento di graduatoria a seconda dei rinunciatari.
Discorso diverso, invece, per i test valutativi che hanno come obbiettivo quello di sondare la preparazione di ciascuno studente che se non raggiunge la sufficienza in tutte le aree d’interesse del test è tenuto a fare dei precorsi, il cosiddetto “anno zero”, in modo tale da poter rimettersi in carreggiata e non rimanere indietro.

Immatricolazioni record per la facoltà di Giurisprudenza, sarebbero infatti 1.065 gli aspiranti avvocati, segue la facoltà d’Ingegneria con 906 matricole e Lettere con 864 iscritti.
Meno numerose sono, invece, le facoltà di Scienze Matematiche e Fisiche e Naturali con 750 immatricolati e 740 per la facoltà di Economia e Commercio.

Ultime in classifica sono le facoltà di Lingue e Letterature Straniere con 447 iscritti e la “neonata” Medicina e Chirurgia con 146 studenti, questi ultimi selezionati tramite un test rigorosamente selettivo.

Altro aumento riscontrato dall’ateneo salernitano è l’iscrizione di studenti stranieri che decidono di porre le speranze di un’ottima carriera universitaria nelle mani dei docenti dell’ateneo campano scegliendo il campus come sede di studio definitivo o nella maggior parte dei casi come meta del progetto Erasmus.

Dora Della Sala

Google+
© Riproduzione Riservata