• Google+
  • Commenta
28 ottobre 2010

Università di Siena: lavoratori in piazza

Giuseppe Diana, spettore del ministero delle Finanze, ha preparato dopo un lungo controllo, una relazione di ben 150 pagine che descrivono nei dettagli la situazione economica dell’università di Siena e fare il punto della situazione.

La scorsa settimana la relazione è giunta in ateneo presentando tutti i punti critici del bilancio universitario come irregolarità nella gestione patrimoniale e 5 milioni di euro erogati senza autorizzazione in 10 anni in premi e straordinari al personale amministrativo.

Lunedì 25 ottobre, Silvano Focardi, rettore in carica fino alla settimana prossima ha presentato tale documentazione al senato accademico e al consiglio di amministrazione, illustrando dettagliatamente ogni punto della relazione.

Egli fa notare che le parole dell’ispettore delineano un profondo rosso nel bilancio dell’università pari a 52 milioni di euro, senza tener conto però, della vendita alla Regione del complesso ospedaliero delle Scotte per 108 milioni di euro.
Tale operazione, infatti, porterebbe il bilancio dell’università in attivo nuovamente. Giovedì il Rettore sarà quindi a Roma per discutere con il ministero delle Finanze e quello dell’istruzione.

Un lungo corteo poi è partito dal rettorato lunedì 25 ottobre, con più di 500 lavoratori dell’ateneo, per protestare contro la crisi dell’Unisi.
L’iniziativa è nata dai sindacati contro la mancata approvazione dell’ accordo per la parte del contratto integrativo del personale tecnico amministrativo relativo alle cosiddette progressioni economiche.

I sindacati hanno ottenuto un incontro con il sindaco Maurizio Cenni e il presidente della Provincia Simone Bezzini, i quali convergono sulla necessità di un incontro urgente col governo, minacciando in caso contrario un presidio sotto la sede del miur.

Entrambi infatti, continuano a richiedere la convocazione di un tavolo nazionale di crisi e di avere un pronunciamento chiaro sulle intenzioni del ministero riguardo al decreto di nomina del nuovo rettore.

Serena Valeriani

Google+
© Riproduzione Riservata