>
  • de Durante
  • De Leo
  • Antonucci
  • Pasquino
  • Quarta
  • Coniglio
  • Falco
  • Algeri
  • Napolitani
  • Romano
  • Tassone
  • Meoli
  • di Geso
  • Romano
  • Chelini
  • Andreotti
  • Miraglia
  • Barnaba
  • Paleari
  • Dalia
  • Liguori
  • Bonanni
  • Boschetti
  • Cocchi
  • Rossetto
  • Quaglia
  • Crepet
  • Leone
  • Grassotti
  • Scorza
  • Bonetti
  • Rinaldi
  • Casciello
  • Mazzone
  • Ferrante
  • Califano
  • De Luca
  • Buzzatti
  • Alemanno
  • Santaniello
  • Gnudi
  • Cacciatore
  • Ward
  • Carfagna
  • Gelisio
  • Baietti
  • Catizone
  • Valorzi
  • Bruzzone

La protesta degli studenti salernitani sotto i riflettori.

25 Novembre 2010
.
25/05/2024

Ancora giorni di protesta in buona parte degli Atenei italiani contro una Riforma mostruosa che, oltre alla distruzione della ricerca, all’ingrossamento delle file dei precari e alla privatizzazione degli organi accademici, comporterà anche un rafforzamento delle diseguaglianze sociali attraverso la cancellazione del 90% delle borse di studio e la messa a disposizione di nuovi fondi per le scuole ed università private.

L’Università degli studi di Salerno ha dimostrato ancora una volta di non essere un ateneo secondario, mettendo in campo studenti e ricercatori per combattere quest’attacco violento contro la dignità di chi ricerca, di chi insegna, ma soprattutto di chi studia, che ha diritto ad essere trattato con la stessa considerazione e rispetto di chi si affida all’istruzione privata.

L’Università di Salerno è stata tra i 4 atenei più seguiti dai media (le foto dei manifestanti sono state in prima pagina sul Fatto quotidiano e sulla loro pagina Facebook) e domani sarà sotto i riflettori di tutti grazie alle telecamere del TG3 nazionale.

Controcampus rinnova l’invito ai docenti impegnati nei corsi a dedicare 5 minuti di informazione ed aggiornamento sulla protesta, ricordando altresì che chi vuole ha la possibilità di aderire all’iniziativa già adottata da numerosi docenti di tenere i corsi al Rettorato ed di ospitare una breve testimonianza-messaggio in aula da parte dei “mobilitati”.

Questo è il calendario della protesta per quanto riguarda l’Ateneo salernitano:
– Mercoledì 24 : Corteo da Piazza del Rettorato ore 12:30.
– Giovedì 25: Dibattito pubblico ore 10:00 in Aula 6/7 Lettere e Filosofia.
– Giovedì 25: “Racconta ciò che non va ”ore 12:30 Mensa
– Venerdì 26: FlashMob ore 12:30 Stazione di Salerno (porta una valigia o un trolley.)

Fermo restando l’appuntamento tutti i giorni dalle ore 10:00 sul tetto del Rettorato.
Perché se protestare contro qualsiasi forma di sopruso è un diritto, protestare per questa Riforma è un dovere.

Domenico Lanzara

© Riproduzione Riservata
© Riproduzione Riservata