• Google+
  • Commenta
18 dicembre 2010

Al Piccolo Teatro UNICAL Convegno sulla Drammaturgia nel Meridione

L’Università della Calabria indice un incontro a tutto tondo per individuare i caratteri del nuovo Teatro e indagarne le evoluzioniUn ritratto che scaturisce dalla parola e dall’immagine ma un ritratto dipinto dal di dentro, questa la pastosa tangibile idea in cui affondano gli arnesi della critica in un evento che porta al tavolo del confronto non solo documenti ma persone. Ed ecco comparire di quel ritratto sia gli artefici che i fruitori : autori, registi, compagnie teatrali, ma anche giornalisti, tecnici, esperti, studenti e appassionati.

L’evento-seminario “La Drammaturgia contemporanea al Sud”, indetto dall’Università della Calabria e organizzato dal Corso di Laurea interclasse in Comunicazione e Dams e dal Corso di Laurea Specialistica in Linguaggi dello Spettacolo del Cinema e dei Media, si è interrogato sull’identità e sui caratteri di una produzione teatrale in fermento, sempre più ricca, variegata, qualitativamente impegnata, che non rinuncia al rapporto viscerale con la tradizione ma si apre alle avanguardie più oniriche e contaminanti.

Ad aprire la Conferenza i saluti del Preside della Facoltà di Lettere e Filosofia Raffaele Perrelli e del Presidente del Corso di Laurea in Linguaggi dello Spettacolo Roberto De Gaetano. Quindi sul palco del Teatro Piccolo si avvicendano in ordine gli esperti Dario Tommasello, docente di Letteratura Italiana Comtemporanea all’Università di Messina e autore di un libro sul Teatro di Spiro Scimone e Francesco Sframeli, voci recenti della Drammaturgia Siciliana, Valentina Valentini, docente di Arti Performative all’Università La Sapienza di Roma, con una relazione sulla “Questione Meridionale del Teatro”, Gerardo Guccini, docente di Drammaturgia all’Università di Bologna, che interverrà sui lavori della Compagnia Teatrale “Scena Verticale” di Castrovillari. Infine i ricercatori in Spettacolo dell’Università della Calabria Bruno Roberti e Carlo Fanelli, rispettivamente con un focus sulla nuova Drammaturgia Napoletana e Calabrese.

A chiudere i Lavori la curatrice del Seminario, Vincenza Costantino, autrice con Fanelli di un volume sul Teatro in Calabria a cavallo del secolo scorso di cui verrà ampliato il terreno d’indagine nel presente prendendo le mosse da un genere che grazie ai suoi ascendenti ha grande spazio nel panorama drammaturgico meridionale : la Tragedia.
Forte la partecipazione all’evento degli studenti e del corpo docente in una cornice, quella del Teatro Piccolo – luogo di grande centralità nella vita dell’UNICAL – che non poteva essere più appropriata.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy