• Google+
  • Commenta
28 dicembre 2010

Nel 2011 Parma diventa Città Europea dello Sport, l’università sarà fra i protagonisti

Con il nuovo anno Parma sarà insignita dell’importante titolo di Capitale Europea dello Sport 2011, la manifestazione durerà un anno, in calendario molti eventi nei quali l’università sarà protagonista. E’ ufficiale dal prossimo Gennaio, per un anno, Parma sarà una delle quattro città europee dello sport 2011.

L’ateneo cittadino svolgerà un ruolo attivo in molti dei 250 appuntamenti sportivi che saranno divisi in quattro aree di interesse: internazionale, nazionale/regionale, a larga partecipazione, culturali/formativi. A questi si aggiungeranno ben 19 progetti che saranno sviluppati nel lungo periodo.

C’è voluto più di un anno per prepararsi al taglio del nastro. Infatti la candidatura di “Parma Città Europea dello Sport”, per iniziativa del Comune di Parma e del CONI comitato provinciale, risale al novembre 2009.

Dopo vari sopralluoghi in città da parte dei commissari dell’ACES (Associazione delle Capitali Europee dello Sport), l’annuncio dell’accettazione della candidatura è arrivata a maggio 2010.

Prima la presentazione del logo ufficiale, che per un anno sarà il segno distintivo delle manifestazioni sportive e a seguire la consegna a Bruxelles delle bandiere alle città europee dello sport 2011. Nel mezzo si è fatto strada un calendario che ha preso forma fino alla presentazione ufficiale di pochi giorni fa.

Lo sport, dal nuovo anno, sarà per questa città oltre che spettacolo, anche cultura, socialità, percorso educativo per le giovani generazioni. Il 2011 dunque sarà un anno intenso e straordinario ricco di grandi eventi sportivi, convegni, eventi di larga pratica con mostre e percorsi tematici.

Il tutto verrà condito da una grande sfida lanciata dal comitato di coordinamento a tutti gli organizzatori che saranno spronati ad una maggiore attenzione nei confronti della sostenibilità ambientale abbattendo la produzione di rifiuti indifferenziati.

Un percorso lungo e intenso che sarà anche immortalato dalle immagini di noti fotografi parmigiani attraverso un concorso che vedrà esposte le foto più belle degli eventi di “Parma Città Europea dello Sport”.

Il taglio del nastro della lunga manifestazione si terrà il 1 gennaio, alle ore 11.30, con un brindisi sotto i Portici del Grano.

L’università di Parma si renderà subito protagonista il 17 Gennaio con l’inaugurazione del Master Internazionale in Strategia, Pianificazione, Organizzazione Eventi ed Impianti Sportivi che avverrà nell’aula magna della Facoltà di Economia. Il master è organizzato dall’università parmigiana e da quella di San Marino.

L’ateneo si occuperà principalmente di curare l’ambito formativo della manifestazione organizzando a Marzo il convegno “Trent’anni dall’approvazione della legge 91. Criticità e prospettive di riforma al di là del calcio”, il campus universitario “Bibliotecavivente” su sport e disabilità: “…noi/libri sullo sport: sfogli-AMO-ci…” ed infine il “Convegno Internazionale sulla tassazione dei calciatori nell’Unione Europea“.

Le attività svolte dall’ateneo riguardano anche importanti compiti di organizzazione e gestione di molti degli eventi sportivi in calendario, al di là di quelli già citati che si terranno all’interno del campus universitario.

Altri eventi degni di nota saranno l’incontro All Star Game di basket fra la Nazionale Italiana femminile e le Migliori Atlete Straniere ed il ritorno il 10 Maggio degli straordinari equilibristi della pallacanestro gli Harlem Globe Trotters. Il 9 Luglio si terrà il battesimo di fuoco per il football americano con il Superbowl, la finale del campionato italiano.

L’entusiasmo per questo evento e per la sua importanza sono riassunte nelle parole del sindaco Pietro Vignali che ha espresso così la soddisfazione dell’amministrazione Comunale “Potrei dire che questo è un momento magico per lo sport di Parma e non mi riferisco soltanto agli ottimi risultati che stanno ottenendo le principali squadre di club ma alla crescita dell’intero movimento sportivo cittadino. Questo importante riconoscimento di Città Europea dello Sport accenderà su Parma i riflettori europei e sarà in grado di attrarre eventi a beneficio della città e del mondo dello sport. Io penso che siamo sulla strada giusta, perché lo sport non è solo divertimento, benessere, agonismo e passione è anche una grande palestra educativa per i nostri giovani

Claudio Capanni

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy