• Google+
  • Commenta
1 dicembre 2010

Università d’Urbino: aperte le iscrizioni al Master di I livello “Strumenti e metodi per la conservazione e valorizzazione dei beni culturali ”

Università d’Urbino
Sono aperte le iscrizioni al Master di I livello “Strumenti e metodi per la conservazione e valorizzazione dei beni culturali ” diretto dalla prof.ssa Laura Baratin. Il Master avrà come partner la Scuola di Specializzazione in Beni architettonici e del Paesaggio dell’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”, e l’ICCROM.

L’ attività didattica del Master si svilupperà lungo l’arco dell’anno in Italia, nelle sedi di Urbino e Roma con laboratori didattici di restauro che si occuperanno di opere del nostro patrimonio che hanno bisogno di intervento

Il percorso d’istruzione, mirato ai beni architettonici ed archeologici, sarà articolato su cinque aree tematiche:
– Area teorico-storica, che riguarda le discipline legate alla teoria e storia del restauro, in generale alla storia dell’architettura e all’archeologia e alla storia delle tecniche costruttive;
– Area della documentazione, che riguarda gli strumenti e i metodi di rilievo e di analisi dei diversi tipi di materiali, degli elementi costitutivi dei beni, il loro degrado e le metodologie dell’intervento di restauro e della loro gestione anche con strumenti informatici;
– Area dell’analisi e della diagnostica, che riguarda le discipline proprie della diagnostica e della conservazione dei materiali;
– Area progettuale, che riguarda le discipline legate al progetto di intervento
– Area economico-antropologica che riguarda le discipline legate alla gestione e la valorizzazione economica del patrimonio all’interno del contesto di una comunità e del suo sviluppo economico sostenibile.

Il Master si è basto su 240 ore di lezione frontale, 360 ore di didattica on-line, 900 di studio individuale e stage finalizzati a progetti di interesse locale, per complessive 1.500 ore, corrispondenti ad un totale di 60 CFU (Crediti Formativi Universitari).

Una piattaforma on-line darà l’opportunità di seguire il Master a distanza con momenti periodici di incontro in Italia.

Il Master sarà in italiano ed in inglese per permettere la presenza anche degli studenti stranieri che potranno usufruire anche dei nuovi spazi di accoglienza messi a disposizione dall’ERSU nel centro storico.

I partecipanti dovranno essere in possesso del diploma di laurea del vecchio e nuovo ordinamento in: Tecnologie per la Conservazione e Restauro dei Beni culturali, Conservazione di Beni Culturali, Architettura, Archeologia o titolo equipollente rilasciato all’estero e riconosciuto idoneo dal Comitato direttivo del Master, ai soli limitati fini dell’iscrizione al corso medesimo.

Il Master è aperto agli studenti italiani e stranieri fino ad un massimo di 30 posti.

Per informazioni: http://www.uniurb.it/master > Strumenti e metodi per la conservazione e valorizzazione dei beni culturali

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy