• Google+
  • Commenta
22 gennaio 2011

Alla ricerca delle stelle…

Chi non si è mai fermato almeno un istante a guardare le stelle per distrarsi, per sognare, per scappare dal contingente e rifugiarsi in uno spazio così lontano da sembrare irraggiungibile? “Mi domando se le stelle sono illuminate perché ognuno possa un giorno trovare la sua” affermava romanticamente Antoine de Saint-Exupéry.

C’è poi chi le stelle aspira a toccarle, non solo metaforicamente parlando.
In coincidenza con i 50 anni dall’inizio dell’era astronautica e con i 100 anni dalla nascita di Luigi Broglio, docente della Sapienza, ideatore del progetto San Marco che portò alla messa in orbita del primo satellite italiano, il Gruppo di astrodinamica della Sapienza (Gauss), con il sostegno dell’Accademia internazionale d’astronautica (Iaa) e altri enti e istituzioni di ricerca (Agenzia spaziale europea, Agenzia spaziale italiana, ecc.), organizza un convegno dedicato alle missioni satellitari universitarie.

All’interno dell’evento, realizzato in collaborazione con gli Stati Uniti, si terrà il primo workshop CubeSat con sede in Europa. Il CubeSat è un tipo di satellite miniaturizzato per la ricerca spaziale sviluppato nel 1999 dalla California Polytechnic State University e dalla Stanford University con l’obiettivo di aiutare le università di tutto il mondo nel progresso della scienza spaziale e di esplorazione. Negli Usa da un decennio si realizzano workshop periodici sul prototipo e sul suo sviluppo. A partire dal 25 Gennaio e fino a sabato 29 Gennaio 2011, ore 09.00, a Roma, presso il centro logistico della Guardia di Finanza a Villa Spada, in via Castiglion Fiorentino 50 sarà possibile scoprire un po’ del mistero delle stelle insieme ad alcuni dei maggiori esperti del settore, nazionali e non.

La manifestazione, alla quale interverranno studiosi del settore di fama nazionale e internazionale, vuole garantire alla comunità scientifica internazionale un’occasione di incontro per discutere delle innovazioni e delle esperienze dei gruppi di ricerca nel campo delle missioni satellitari universitarie.
Per partecipare al convegno sarà necessario iscriversi il giorno 24 gennaio alle 15.30 presso Villa Spada.
Prevista per martedì 25 la cerimonia di apertura alla presenza del rettore Luigi Frati.

Ogni giorno le stelle diventano più vicine. Sarà un bene (specialmente per loro)?

Tommaso Ceruso

Google+
© Riproduzione Riservata