• Google+
  • Commenta
30 gennaio 2011

Difficile ripristino del tutoraggio a Parma

I soldi sono stati investiti ma la facoltà di fisioterapia di Parma ancora non può avvalersi di validi tutor che seguano gli studenti.Il Consigliere regionale della Lega Nord, Roberto Corradi, ha approfittato dell’interrogazione alla giunta regionale in Emilia Romagna per esporre il problema del ripristino del tutoraggio presso l’Università di Fisioterapia di Parma.

Infatti, nonostante i fondi stanziati dalla regione, tale servizio non è stato attivato, causando il malcontento degli studenti che hanno protestato per far sentire la loro voce e denunciare tale mancanza.

Rispetto alle 103 ore settimanali previste ed erogate in passato, – spiega l’esponente del Carroccio – nel corrente anno accademico le ore di tutoraggio sono state dimezzate risultando attualmente ridotte a 54“.

Stando ai documenti ufficiali, l’azienda ospedaliero – universitaria parmense ha ricevuto circa 1 milione e 566 mila euro, mentre l’Ausl altrettanti 177 mila euro per attivare il tutoraggio, ma fino a pochi giorni fa ancora non erano state erogate le ore previste per tale attività, sicuramente utile e addirittura indispensabile per gli alunni di questo corso di laurea.

Mi auguro che le ore di tutorato previsto vengano ripristinate, ed altresì che vi sia chiarezza sull’utilizzo delle somme stanziate alla Regione, riservandomi ulteriori atti ispettivi in questa direzione” ha affermato Corradi, chiedendo ufficialmente l’immediato ripristino del tutoraggio all’esecutivo regionale.
Sono molte le cose che non funzionano a livello universitario e le proteste e manifestazioni studentesche sono sempre di più.

Possiamo solo sperare che qualche politico si interessi realmente alla questione per far funzionare meglio il nostro paese e non solo per un rendiconto personale.

Letizia Rogolino

Google+
© Riproduzione Riservata