• Google+
  • Commenta
5 gennaio 2011

Stare insieme fa bene

Come fa bene l’amore…non c’è niente che fa bene cosi!“…cosi recitava una canzone tanto tempo fa e non si sbagliava. Infatti, secondo una ricerca condotta dai ricercatori dell’Università dell’Otago diretti dal dottor Sheree J. Gibb, uomini o donne legati da relazioni amichevoli o passionali sono meno influenzati da malattie mentali rispetto ai single.

Lo studio, pubblicato sul British Journal of Psychiatry, ha visto coinvolti 1000 volontari locali di età media di 30 anni, in cerca di un potenziale rapporto tra i legami affettivi e lo stato di salute.

Dalla ricerca è emerso che le relazioni di lunga durata riducessero la frequenza di problemi mentali.

Infatti, nei single la percentuale era del 16%, mentre se la relazione era di breve durata (inferiore ai 24 mesi) si toccava quota 23%.
Come detto, i legami solidi fanno effetto: la percentuale cala infatti al 10% se la coppia ha tra i 2 ed i 4 anni, e si stabilizza al 9% se si sta insieme per più di 5 anni.

Inoltre, la presenza del partner riduceva anche il rischio di abuso di alcol, problema che interessava il 12% dei single contro il 3% dei soggetti con relazioni “a lunga scadenza”.

Il motivo per questo effetto –commentano i ricercatori- va ricercato nella stabilità finanziaria e nel supporto emozionale che si ottiene con una relazione lunga, che non è però legato allo status della coppia, visto che si riscontra sia nelle persone sposate che in quelle che non lo sono”.

Quindi, cari single mettetevi subito alla ricerca dell’amore, quello vero e duraturo, e se proprio non riuscite, per il momento, a trovare il vero “principe azzurro”, c’è sempre l’amicizia, ma ad una sola condizione che sia anch’essa quella vera, quella che sempre e comunque sarà lì al vostro fianco, quella in grado di farvi aprire gli occhi quando serve e guidarvi lungo il sentiero della vostra vita mentale e non solo…

Dora Della Sala

Google+
© Riproduzione Riservata