• Google+
  • Commenta
12 gennaio 2011

Università di Messina : Bilancio 2010 in pareggio e ricerca di soluzioni innovative

Bilancio 2010 e bilancio di previsione 2011, questi i temi affrontati dal Rettore, prof. Francesco Tomasello, durante una conferenza stampa svoltasi stamane nell’Aula Senato dell’Università.

Alla affollatissima conferenza stampa hanno preso parte la prof. Rita De Pasquale, Prorettore Vicario, la prof.ssa Maria Chiara Aversa, Delegato del Rettore alla Ricerca Scientifica e l’avv. Giuseppe Cardile, Direttore Amministrativo dell’Ateneo, presenti anche numerosi docenti e Presidi.

Il prof. Tomasello ha sottolineato con orgoglio il risultato finanziario dell’anno 2010 che vede il bilancio dell’Ateneo peloritano in pareggio e lo pone in una posizione di privilegio rispetto ad altri Atenei, che non si trovano in situazioni gestionali analoghe. Il prof. Tomasello ha poi parlato brevemente degli obiettivi più significativi raggiunti nel corso del 2010, tra gli altri, accordi internazionali, 25 borse di studio per dottorandi extra-comunitari, parametri di valutazione dell’attività scientifica, disattivazione Facoltà di Scienze Statistiche, codice etico, riduzione dei dipartimenti e affidamento degli incarichi di governo negli organi gestionali ai docenti scientificamente attivi.

“Il bilancio di previsione per il 2011”- ha continuato il Rettore-deve tenere conto di due nuove realtà del Sistema Universitario italiano che, in qualunque modo si intenda giudicarle, ci impegneranno nella ricerca di soluzioni innovative capaci di far fronte alle esigenze del nostro Ateneo in un contesto assolutamente inedito.

Il progressivo depauperamento delle Università meridionali, ha di fatto rifinanziato le Università del Nord, ma abbiamo la drammatica consapevolezza che, a differenza di queste ultime, a noi non è consentito, anche per una questione di nostra sensibilità sociale, aumentare ulteriormente le entrate delle contribuzioni studentesche né è agevole attrarre nuovi fondi dal nostro debole tessuto produttivo“.

Con il proprio bilancio l’Università di Messina per il 2011garantirà:
• Borse di dottorato e assegni di ricerca per un importo superiore ai 7,5 milioni di euro;
• Gli oneri per il personale tecnico-amministrativo comprensivi dei compensi accessori e per il personale docente degli aumenti stipendiali. L’aumento stipendiale su base ISTAT per i docenti ammonta oggiAggiungi un appuntamento per oggi a 3,3 milioni di euro;
• Gli impegni per i professori a contratto nel secondo semestre del corrente anno accademico (oltre 300.000 euro che si aggiungono ai 300.000 del primo semestre come stabilito dal C.d.A);
• I servizi agli studenti che coprono, tra l’altro, i trasporti gratuiti, i contratti per studenti part-time, la mobilità Erasmus e i rimborsi delle tasse per circa 1,5 milioni di euro;
• L’incremento dei fondi (200.000 euro) per garantire, tramite il CINECA, un ottimale processo di informatizzazione delle carriere degli studenti;
• Il contenimento delle spese energetiche e di forniture di servizi, che assorbono comunque complessivamente più di 3 milioni di euro;
• La riduzione dei fitti di locali da oltre 1,3 milioni nel 2004 a 250.000 euro per l’anno 2011 e il calo generale delle spese di funzionamento grazie ad una efficace politica di economie messa in atto dalla Direzione Amministrativa;
• Il mantenimento delle voci di bilancio per la manutenzione ordinaria ed, in parte, per quella straordinaria di immobili, impianti e macchine;
• Il rispetto degli impegni per gli accordi internazionali e la previsione di oltre 200.000 euro per convegni e progetti formativi, attività di grande rilevanza istituzionale che dovranno essere selezionate con molto rigore;
• Il finanziamento delle attività di Facoltà e Dipartimenti limitatamente al primo semestre in attesa delle rimodulazioni previste dalle modifiche statutarie richieste anche dalla legge di riforma.
Nel corso della conferenza stampa il Rettore ha poi presentato la convenzione con la Metromare, operativa dal 1 febbraio, e che prevede tariffe economicamente più convenienti per gli studenti pendolari del versante calabrese che frequentano l’Ateneo peloritano.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy