• Google+
  • Commenta
13 febbraio 2011

Inaugurazione Anno Accademico Ud’A

Come ogni anno, anche quest’anno, si è svolta la consueta Cerimonia di Inaugurazione dell’Anno Accademico 2011.

Nell’ Aula Magna dell’Ateneo, all’apertura della Cerimonia, c’è stata la relazione di apertura del Magnifico Rettore Prof. Franco Cuccurullo.

Il Magnifico Rettore , ha sottolineato come l’inaugurazione di questo nuovo Anno Accademico avvenga in un momento del tutto particolare, all’indomani dell’approvazione di una riforma che darà il via a una serie di cambiamenti destinati ad incidere profondamente sull’assetto dell’ Università.

Infatti, proprio in coerenza con le disposizioni previste nel testo della Riforma del 24 gennaio scorso, gli organi di governo dell’ Ateneo, Senato Accademico e Consiglio di Amministrazione, hanno varato la Commissione cui è affidato il compito di emanare il nuovo Statuto.

Il Magnifico Rettore, dopo aver proseguito con un’analisi dettagliata del bacino di utenza dell’Ateneo e del numero di iscritti ha preso in considerazione il problema spinoso della riduzione delle risorse, che ha penalizzato pesantemente tutti gli Atenei.

Per l’Università Gabriele D’Annunzio l’assegnazione definitiva del 2009 è stata di 89.979.002 euro e quella provvisoria del 2010 di 82.229.820 euro con la perdita complessiva di oltre 6.000.000 euro, cui si aggiungerà l’ulteriore decurtazione prevista per il 2011, che dovrebbe essere la più dolorosa.

Risulta che l’aumento di richiesta formativa deve essere controbilanciato da un adeguato numero di docenti , ma se i finanziamenti subiscono forti decurtazioni , conseguentemente dovrà diminuire anche il numero dei docenti, un fenomeno già in atto in tutti gli Atenei nazionali, purtroppo.

Oggi a livello nazionale , molti Atenei per far fronte alla crisi di personale docente, hanno pensato di adottare il numero programmato per l’accesso ai corsi di laurea.

In pratica, ha proseguito il Magnifico Rettore, limitando gli accessi degli iscritti, verrebbe automaticamente limitato anche il numero dei docenti necessari, con una conseguente riduzione della spesa.

Ma è davvero corretto ridurre gli accessi, in considerazione del basso numero di laureati che registra il nostro Paese, rispetto a tutti gli altri ad economia avanzata?

“Per quanto mi riguarda , ritengo che questa soluzione non sia certo ottimale, anche se forse dolorosamente necessaria”, ha commentato.

Prima di concludere il suo discorso inaugurale il Magnifico Rettore ha ricordato i 150 anni di unificazione del nostro Paese.

Alla relazione del Magnifico Rettore dell’Uda è seguita la prolusione del prof. Giulio Firpo, Ordinario di Storia Romana della Facoltà di Lettere, sul tema “L’idea di Roma e la genesi del sentimento nazionale“.

La parola, poi, in rappresentanza del personale amministrativo e tecnico, a Miriam Trubiani e, per gli Studenti, a Raffaele Lo Russo.

Al termine, l’esecuzione musicale del Coro dell’Ateneo d’Annunzio.

Lucia Iorio

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy