• Google+
  • Commenta
17 febbraio 2011

Università Bocconi: diciottesima edizione italiana dei Campionati internazionali di Giochi matematici

Più di 200.000 concorrenti nel mondo affronteranno negli stessi giorni gli stessi giochi. Gli studenti provengono da Polonia, Lussemburgo Tunisia, Marocco, Russia, Ucraina, Svizzera, Francia, Italia, Belgio, Niger e Canada.Centro PRISTEM dell’Università Bocconi, organizza la diciottesima edizione italiana dei Campionati internazionali di Giochi matematici. La manifestazione si presenta come una gara di matematica alla quale possono partecipare tutti, i concorrenti dovranno solo armarsi di logica e intuizione, “perché per affrontarla”, come afferma il responsabile per l’Italia Angelo Guerraggio, docente di matematica in Bocconi, “non è necessaria la conoscenza di alcuna formula, e nessun teorema particolarmente impegnativo”.

Più di 200.000 concorrenti nel mondo affronteranno negli stessi giorni gli stessi giochi. Gli studenti provengono da Polonia, Lussemburgo Tunisia, Marocco, Russia, Ucraina, Svizzera, Francia, Italia, Belgio, Niger, Canada, ecc. Le iscrizioni si chiuderanno venerdì 18 febbraio sul sito http://matematica.unibocconi.it. Alla finale internazionale di Parigi lo scorso anno si sono distinti gli italiani Massimo Mongia di Lanciano e Marco Pellegrini di Pisa, classificandosi primi assoluti nelle categorie GP e Alta competizione e Federico Lo Bianco di Verbania, secondo nella categoria L2.

Cinque sono le categorie in cui saranno divisi i partecipanti ai giochi in base alla scuola frequentata e all’età:
-* C1 (per gli studenti di prima e seconda media);
-* C2 (per gli studenti di terza media e prima superiore);
-* L1 (per gli studenti di seconda, terza e quarta superiore);
-* L2 (per gli studenti di quinta superiore e del primo biennio universitario);
-* GP (“grande pubblico” riservato agli adulti, dal 3° anno di Università, ai classici 99 anni di età).

Sono previste tre fasi: le semifinali (che si terranno nelle diverse sedi il 19 marzo 2011), la finale nazionale (Milano, Bocconi, il 14 maggio 2011) e la finalissima internazionale, che si terrà a Parigi alla fine dell’agosto prossimo. Per affrontare ognuna di queste competizioni i concorrenti dovranno prepararsi per affrontare un certo numero di quesiti (di solito, 8-10) da risolvere in 90 minuti o in 120 minuti in riferimento alla categoria a cui appartengono.

Valentina Quaranta

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy