• Google+
  • Commenta
10 febbraio 2011

Università Lum Jean Monnet :riflessione fra civilisti e romanisti

Venerdì 11 febbraio 2011 dalle ore 9.30, presso l’Aula magna della Scuola di Specializzazione per le Professioni Legali della Lum Jean Monnet a Gioia del Colle, alcuni tra i più autorevoli studiosi italiani di diritto civile e di diritto romano animeranno una tavola rotonda dal titolo: “Per una didattica dialogante” – Una riflessione tra civilisti e romanisti.

La giornata di studio, promossa da Salvo Randazzo e Francesco Ricci, rispettivamente ordinari di Diritto romano e Diritto privato presso l’Università Lum Jean Monnet, sarà introdotta dai saluti di Emanuele Degennaro, Rettore dell’Università Lum Jean Monnet e Roberto Martino, Preside della Facoltà di Giurisprudenza. I lavori si articoleranno in due sessioni: quella mattutina presieduta da Antonio Masi, Ordinario di Diritto civile dell’Università Roma La Sapienza e quella pomeridiana, coordinata da Luigi Labruna, Ordinario di Diritto romano dell’Università Federico II di Napoli.

L’idea, moderna ed innovativa, di mettere a confronto civilisti e romanisti attorno a un tavolo per riflettere sui rapporti tra i due rami del diritto e valorizzarne le sinergie a partire dal momento stesso della didattica nasce dall’individuazione del dialogo come categoria fondante del diritto e dalla constatazione che il Diritto privato occidentale, edificato sull’impianto dei codici giustinianei, si è sviluppato ed affermato in un contesto globale per diversi aspetti assimilabile a quello dei giorni nostri. Due materie così profondamente radicate l’una nell’altra possono essere offerte al giurista in formazione con metodologie e linguaggi che possono apparire tanto diversi quanto sembrano essere quelli che separano oggi i diritti dei moderni Stati nazionali. Invece, coordinati e “dialogati” (da qui il titolo del Convegno), possono dare risalto non solo alle comuni esigenze, ma alle comuni radici dei diritti europei ed offrire una migliore comprensione delle categorie fondanti del diritto e una maggiore padronanza delle tecniche e dei rimedi. Studiosi e cultori del Diritto e del processo civile, da una parte, e del Diritto romano, dall’altra, ne discuteranno, ragionando sulle radici e sulle prospettive del diritto municipale e globalizzato e sulla formazione del giurista.

La tavola rotonda che avrà inizio alle 10.00, presieduta da Antonio Masi, vedrà gli interventi di Vincenzo Giuffrè, dell’Università Federico II di Napoli, Giuseppe Benedetti, Ordinario di Diritto Civile dell’Università di Roma La Sapienza, Luigi Garofalo, Ordinario di Diritto romano dell’Università di Padova e Nicola Picardi, Ordinario di Diritto processuale Civile dell’Università di Roma La Sapienza.

Nella sessione pomeridiana dei lavori, che saranno diretti da Luigi Labruna, si discuterà di un nuovo Manuale istituzionale, per verificarne la coerenza rispetto alle finalità del Convegno. Il volume, di Alessandro Corbino, Ordinario di Diritto romano dell’Università di Catania, dal titolo “Diritto privato romano”, sarà discusso, insieme all’Autore, da Mario Nuzzo, Ordinario di Diritto civile dell’Università Luiss di Roma e docente dello stesso insegnamento presso la Lum Jean Monnet e da Gianni Santucci, Ordinario di Diritto romano dell’Università di Trento.

Il Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Bari ha deliberato il riconoscimento di otto crediti formativi a tutti i partecipanti al Convegno

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy