• Google+
  • Commenta
30 marzo 2011

Milano: “doppiata” Lisbona, si guarda al 2020

Dibattito sul futuro dei servizi digitali e sulla loro importanza, in relazione ai nuovi piani europei di crescitaIl prossimo 4 aprile si terrà al Politecnico di Milano, Aula De Donato, una giornata di confronto tra istituzioni, università, enti di ricerca e imprese, dal titolo “Il futuro della banda larga e dei servizi digitali. L’evoluzione delle tecnologie e dei servizi digitali come motore di innovazione e crescita sostenibile della società, delle imprese e dei cittadini”.

La location di questo incontro è non a caso il capoluogo lombardo, infatti questa regione, insieme alle regioni del Baden-Württemberg (Germania), della Catalunya (Spagna), delle Rhône Alpes (Francia), ha lavorato per il raggiungimento degli obiettivi stabiliti dalla cosiddetta “Strategia di Lisbona”, che si prefissa di fare dell’Unione Europea la più competitiva e dinamica economia della conoscenza entro il 2010.

Inoltre, archiviato positivamente questo capitolo, la Lombardia sta continuando la sua “corsa” impegnandosi per riuscire a conseguire gli obiettivi previsti dalla nuova “Strategia Europa 2020”, mediante l’attuazione di tre punti chiave: crescita intelligente (promuovendo la conoscenza, l’innovazione, l’istruzione e la società digitale), crescita sostenibile (rendendo la produzione più efficiente sotto il profilo dell’uso delle risorse) e crescita inclusiva (incentivando la partecipazione al mercato del lavoro, l’acquisizione di competenze e la lotta alla povertà).

A questo proposito, la Regione Lombardia e Alcatel-Lucent, in collaborazione con il Politecnico di Milano, propongono un interessante dibattito sull’importanza dell’innovazione tecnologica e sullo sviluppo dei servizi digitali annessi.

Luca Salvino

Google+
© Riproduzione Riservata