• Google+
  • Commenta
15 marzo 2011

Università di Catania : Notte Tricolore

Mercoledì 16 marzo, a partire dalle 19, e giovedì 17 marzo, iniziative promosse da facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Catania, Provincia regionale di Catania, Assessorato comunale alla Cultura e Casa dei Popoli in occasione del 150° anniversario dell’Unificazione Italiana: concerti, apertura notturna di negozi e musei della città e visite guidate gratuite ai Benedettini

In occasione del 150° Anniversario dell’Unificazione Italiana, la facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Catania partecipa alle celebrazioni nazionali con tre iniziative, che si svolgeranno in contemporanea dal pomeriggio alla notte di mercoledì 16 marzo.

In collaborazione con la Provincia regionale di Catania e con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Catania, la facoltà etnea organizza la Notte Tricolore, un concerto itinerante di bande musicali che si snoderà per le vie di Catania a partire dalle 19 per convogliare su piazza Università alle 22, dove avrà inizio un concerto con band siciliane e gruppi musicali studenteschi.
Lo spettacolo prevede l’esibizione degli Accappella Swingers, degli Alibabà, dei Lautari e dei Qbeta per le band siciliane e di Gill & co, degli Sfasciatura e dei Gentless 3 per i gruppi studenteschi. La Notte Tricolore vedrà anche la partecipazione della Confcommercio e della Confesercenti con l’apertura notturna dei negozi di via Etnea.

In accordo con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Catania, che aprirà tutti i musei della città, la facoltà di Lettere e Filosofia attiverà, in collaborazione con l’associazioneOfficine Culturali, le visite guidate gratuite del Monastero dei Benedettini. Le visite avranno inizio a partire dalle 19, con entrata da via Biblioteca (info e prenotazioni allo 095 7102767).

In collaborazione con Casa dei Popoli dell’Assessorato alla Famiglia del Comune di Catania e con l’Ance, la Facoltà ha invitato a cena i rappresentanti delle comunità di stranieri presenti in città. L’occasione conviviale permetterà anche di avviare una riflessione sul concetto di identità nazionale, che prevede la regola prima di un confronto interculturale aperto e sicuro con i cittadini provenienti da altri Paesi.
L’Italia di oggi infatti deve farsi trovare pronta non solo alla condivisione quotidiana di spazi e attività lavorative, ma anche al dialogo interculturale, momento di partenza per la costruzione di una nuova e più stabile inclusione sociale.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy